OLIMPIADI

Tokyo 2020, i tarantini che parteciperanno ai Giochi Olimpici

L'evento inizierà il 23 luglio e terminerà l'8 agosto

Domani, venerdì 23 luglio, avranno ufficialmente inizio i Giochi Olimpici di Tokyo 2020. L'evento, inizialmente previsto per luglio 2020, è stato posticipato di un anno a causa del Covid-19 che, ancora oggi, colpisce il territorio giapponese, determinando, di conseguenza, lo svolgimento a porte chiuse della competizione. L'Italia verrà rappresentata da ben 384 atleti (197 uomini e 187 donne) impegnati in 36 discipline diverse. Tra questi figurano cinque protagonisti tarantini: quattro atleti e un arbitro.

Partiamo da Benedetta Pilato, nata nel 2005 ma ormai su palcoscenici importanti da anni. Cresciuta nella Fimco Sport, allenata da Vito D'Onghia, successivamente viene tesserata per il Circolo Canottieri Aniene. Nel 2019, a 14 anni e 6 mesi, partecipa ai Mondiali di Gwangju, ottenendo la medaglia d'argento nei 50 rana e superando Federica Pellegrini come atleta italiana più giovane ad esordire in un campionato mondiale. Grazie ad un tempo di 29''30 agli Europei di Budapest, detiene il record del mondo nei 50 rana. In seguito, abbiamo Antonella Palmisano, marciatrice nata a Mottola nel 1991. Detiene ben 19 titoli italiani e 13 giovanili. In campo internazionale, invece, ha vinto, nel 2010, la Coppa del Mondo Juniores di marcia disputata in Messico, l'argento agli Europei Juniores in Serbia nel 2009 e un bronzo nella Coppa Europea di marcia in Francia. Inoltre, sono da registrare il quarto posto nella 20 km alle Olimpiadi di Rio del 2016 e il bronzo nella 20 km di marcia ai mondiali di Londra del 2017, anno in cui, con un tempo di 41:57.29, ha anche stabilito il record nazionale nei 10.000 su pista. Dal 2010 fa parte del gruppo sportivo Fiamme Gialle ed è allenata da Patrizio Parcesepe.

Procedendo, è la volta di Silvia Semeraro, karateka classe '96 proveniente da Faggiano. Campionessa continentale a Minsk 2019 e medaglia d'oro ai Giochi del Mediterraneo del 2018. Cresciuta nella Dojo Dokko Do Brindisi, da luglio 2020 fa parte delle Fiamme Oro. Il quarto atleta è Mauro De Filippis, nato a Taranto nell'agosto del 1980. È un trappista e, dal 2001, fa parte delle Fiamme Oro. Argento ai Mondiali di Lonato del Garda nel 2019, può vantare la vittoria della Sfera di Cristallo delle Finals 2019 ad Al Ain e due bronzi agli Europei del 2019 e del 2021. La quinta rappresentante non disputerà le gare ma avrà il compito di arbitrarle: stiamo parlando di Roberta Chyurlia, di professione avvocato, che è la prima donna convocata per dirigere le sfide di judo e, nel 2017, fu eletta come miglior arbitro donna.


Scroll to Top