LEGA DILETTANTISTICA ASI

VCT, Palumbo: ''Buon periodo, vogliamo dare continuità''

L'allenatore dei delfini a poche ore dalla sfida contro l'Atletico Statte: "Campo difficile, speriamo di invertire la tendenza"

Mancano poche ore al crocevia della stagione per la Virtus Calcio Taranto, che si appresta ad affrontare in trasferta l'Atletico Statte nella nona giornata del girone 2 di Lega Dilettantistica.
La classifica al momento dice che i padroni di casa hanno un punto e una partita in meno rispetto ai delfini, ma l'atteso verdetto per il match della scorsa settimana contro Biagiotti Friends (risultato al momento non omologato) potrebbe cambiare la situazione.

A parlare in una vigilia così importante per la Virtus non poteva che esserci mister David Palumbo: "Siamo in un buon periodo di forma, la vittoria nello scontro diretto su Programma Sviluppo ci ha dato fiducia e vogliamo dare continuità ai risultati ottenuti nelle ultime partite. Sappiamo che è determinante questa sfida, è una specie di dentro o fuori per i playoff e puntiamo ai tre punti", ha commentato.
È una partita che nasconde diverse insidie a cominciare proprio dagli avversari: "Loro giocano insieme da tanti anni, hanno una identità di gioco definita e sanno dare fastidio a chiunque, inoltre giocano sul loro campo stasera e sicuramente è un vantaggio - ha spiegato Palumbo -. Vorranno vincere per arrivare ai playoff, sarà una partita combattuta e dovremo dare il massimo, anche perché a Statte storicamente, parlo degli ultimi 4 anni soprattutto, abbiamo fatto fatica, ma speriamo di invertire la tendenza nonostante non siamo al completo".

La situazione dipende dai diversi cambi di calendario con partite giocate a intervalli molto irregolari, per esempio la prossima sfida della Virtus Calcio Taranto sarà già lunedì contro Biagiotti Friends mentre quella precedente era stata 8 giorni fa: "Anche per 'colpa' dell'Italia è cambiato il calendario, che comunque dipende principalmente dalla disponibilità dei campi. Questa partita si sarebbe dovuta giocare il martedì e ce la ritroviamo oggi per questo motivo", ha ricordato l'allenatore tarantino.
Certo, la Virtus si sarebbe potuta trovare in una situazione più agevole a questo punto del torneo se non avesse avuto un digiuno di vittorie per oltre un mese: "Quello che è mancato in alcune partite, penso a quelle contro Watanka e Iacovone Turbato, sono state la personalità e l'esperienza nelle letture delle situazioni di gioco. Per noi sono stati 5 punti persi anche per via di alcuni episodi, che speriamo stavolta possano girare dalla nostra parte", è l'auspicio finale di Palumbo.



Scroll to Top