TARANTO FC

Taranto, il mercato delle riconferme tra tecnico e calciatori

Dalla rassegna stampa di oggi

Foto Luca Barone

Mercato – è naturalmente prematuro ancora addentrarsi sulle scelte di mercato del Taranto che sbarca tra i professionisti. Ci sono tuttavia un paio di linee guida che il presidente Giove ha fissato, dichiarandolo a più riprese nei giorni scorsi: “non vogliamo smantellare il gruppo che ha compiuto quest’anno l’impresa della promozione”. Insomma la prima parola d’ordine è continuità.

La seconda è quella di tenere ancora un profilo basso, soprattutto per quanto riguarda gli obiettivi: “ben figurare, mantenere la categoria e prenderci qualche soddisfazione”, è stato proferito sia dal presidente che dal direttore sportivo, i quali a più riprese hanno sottolineato come l’intenzione sia quella di crescere nel tempo, quindi con una visione pluriennale.

Si ripartirà dunque dal tecnico Giuseppe Laterza, malgrado su quest’ultimo vi sia già l’interesse di alcuni club di serie D di alto profilo tecnico. Pare infatti che Casarano e Lavello abbiano effettuato sondaggi per verificare la eventuale disponibilità del trainer fasanese, che ovviamente vuole invece misurarsi con il Taranto in serie C.

Sul fronte squadra si cercherà di tenere almeno sei/sette elementi. Tra questi di sicuro ci sarà il capitano Marsili. Tutto il resto sarà da definire con i procuratori. Nel novero si possono inserire Fernando Tissone, Gianmarco Rizzo, Guastamacchia (che sta recuperando dall’infortunio ma che ha molte richieste, anche dalla serie B), Falcone assieme al 2000 Diaby: “vogliamo tenercelo stretto”, ha detto Giove. Ciezkowski (di proprietà), Ferrara, Versienti, Nicholas Rizzo ed alcuni altri saranno sicuramente incontrati per valutare insieme le rispettive intenzioni.

Non ci sono indiscrezioni ancora sul fronte arrivi, se non un vecchio ‘pallino’ del direttore Montervino, il difensore Murolo, classe ’83, già cercato nello scorso mercato estivo del 2020. Tra le linee guida c’è poi l’intento di accaparrarsi giovani promettenti.

Fonte: Quotidiano di Puglia


Scroll to Top