TARANTO FC

Il futuro del Taranto secondo il presidente

Dalla rassegna stampa di oggi

foto Luca Barone

A sei giorni dalla conquista della promozione in serie C è ancora grande l'entusiasmo della città di Taranto. Il presidente Massimo Giove gongola e guarda al futuro con fiducia: «Ho fallito nei due anni precedenti pur avendo allestito organici importanti –ha dichiarato il numero uno del sodalizio jonico – quest'anno, invece, siamo partiti a fari spenti, assemblando un organico di assoluto livello, ma con caratteristiche differenti rispetto a quelli del passato. Siamo riusciti a sbagliare meno ed il risultato è arrivato». E sul futuro Giove ha risposto: «Già da quest'anno ho deciso di fare esclusivamente il presidente, mettendo a disposizione dei collaboratori tutto quello che è necessario per lavorare nelle condizioni migliori. È chiaro che come primo anno in serie C l'obiettivo non potrà che essere quello del mantenimento della categoria, anche perché ci dovremo confrontare con realtà importanti e blasonate del calcio italiano che stanno allestendo rose di primissimo piano. Non per questo non vogliamo ben figurare, anzi. Abbiamo l'obbligo di regalare ai nostri tifosi una stagione dignitosa, che affronteremo con il massimo impegno».

E sulle strategie di mercato Giove si lascia scappare qualche anticipazione: «Io sono dell'idea di smantellare il meno possibile l'organico attualmente a disposizione, e sono certo che con i giovani che Montervino riuscirà a coinvolgere nel nostro progetto tecnico, metteremo le basi per una pianificazione tecnica importante che ci possa portare nei prossimi anni ad elevare sempre più il nostro livello di competitività».

Più abbottonato il tecnico Giuseppe Laterza non si lascia andare a grandi anticipazioni, nonostante la sua riconferma appaia ormai scontata dopo l'esaltante cavalcata vissuta nella stagione appena conclusa: «Da domenica giorno per giorno stiamo davvero realizzando tutti quello che abbiamo fatto in questa annata – ha spiegato l'allenatore tarantino – vediamo la gioia dipinta nel volto della gente di questa città, ed in fondo era quello che volevamo. Ora, però, dopo esserci goduti questo momento ci rimboccheremo nuovamente le maniche, mettendoci al lavoro per preparare un campionato stimolante, ma davvero molto competitivo. Mercato? Io sono dell'avviso che per pianificare bene bisogna fare sempre un passo alla volta, ed ora è il momento di pensare ad assolvere alle pratiche di iscrizione al campionato. La società è impegnata in questo, anche perché i tempi ristretti non consentono pause. Una volta assolti questi obblighi cominceremo a programmare il ritiro precampionato ed a plasmare la rosa che affronterà la prossima serie C».

E sulla sede del quartier generale ove si svolgerà la preparazione precampionato dei rossoblù si fa sempre più largo l'ipotesi di confermare Cascia, in Umbria, dove già la squadra nella scorsa stagione ha preparato la stagione poi rivelatasi vincente in D. Una ipotesi che potrebbe trovare conferma nei prossimi giorni.

Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno - Alfredo Ghionna


Scroll to Top