SERIE D GIRONE H

Fidelis Andria, col Francavilla ultimo atto che non incide sulla classifica

Dalla rassegna stampa di oggi

foto Luca Barone

Con la testa alla prima sfida di playoff del 16 giugno, ma con le gambe alla sfida di domenica che chiude il campionato. Dopodomani, l'Andria dovrà affrontare l'ultimo atto della stagione regolare sul campo del Francavilla in Sinni. Una partita che non andrà ad incidere sulla classifica degli azzurri, ormai certi del terzo posto in graduatoria.

Guai, però, a prendere sotto gamba la partita. Il primo a tenere sulla corda la squadra è il tecnico Panarelli che non vuole assolutamente cali di concentrazione o regali agli avversari «Troveremo di fronte una squadra che deve conquistare punti per la salvezza e vorrà metterci sotto - aveva detto il tecnico nel post gara col Lavello -. Noi non abbiamo problemi di classifica, ma non per questo andremo a regalare la partita agli avversari. Anzi, dobbiamo arrivare ai playoff mentalmente carichi e questo significa che non ci dobbiamo adagiare sugli allori».

In settimana, quindi, allenamenti con la stessa intensità di sempre, e al massimo delle energie nervose e fisiche. Il tecnico andriese sta ruotando la rosa a disposizione, facendo giocare un po' tutti i tesserati. Non a caso, uno dei punti di forza dell'Andria è proprio la panchina. Nelle ultime partite i gol e le “sterzate” alle partite, sono arrivate dalle prove di chi è subentrato a partita in corso. «Punterò ancora una volta su chi ha fame - ha detto ancora Panarelli -. Le motivazioni e la voglia di dare il massimo fanno la differenza in questa fase cruciale di stagione. Certo, un pizzico di rabbia ce l'abbiamo, perché avremmo meritato qualche punto in più in classifica. Quei punticini che ci avrebbero permesso di competere anche per la vittoria diretta del campionato. Adesso, però, cercheremo di ottenere il massimo dei playoff, perché lo meritano i ragazzi, questa società e soprattutto i tifosi che domenica scorsa finalmente hanno potuto festeggiare dal vivo la vittoria della squadra del cuore. In futuro, proprio loro ci potranno sostenere ancora di più». Unico indisponibile per domenica è Marino.

Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno - Aldo Losito


Scroll to Top