Prisma Taranto, Di Martino: ''Saranno dei playoff belli e combattuti''
PRISMA TARANTO VOLLEY | Intervista al centrale della Prisma Taranto Gabriele Di Martino
Prisma Taranto Volley Tutte le News
Volley Tutte le News
foto Prisma Taranto Volley
Fabrizio Giannico | 5 Aprile 2021 - 11:00
Tempo di lettura: 2 minuti e 40 secondi
Gabriele Di Martino, centrale della Prisma Taranto, per lui una stagione disputata sempre senza mai risparmiarsi. Al fianco di Aimone Alletti, suo compagno di reparto, rappresenta una certezza per coach Di Pinto.
Al termine di una seduta di allenamento in vista dei prossimi playoff, si concede ai nostri microfoni per tracciare un bilancio sul campionato fin qui disputato e guardare con leggerezza e senza nessuna presunzione al futuro.

Gabriele, la Prisma ha concluso la regular season posizionandosi seconda, come valuti questa parte della stagione disputata?
"Il bilancio è sicuramente positivo, siamo partiti con un roster abbastanza forte anche se durante l’anno ci sono stati dei cambiamenti; nonostante questo siamo contenti perché abbiamo creato un gruppo coeso e affiatato composto da giovani e atleti più esperti. Siamo pronti per giocarci questo rush finale." 

Quale è stata secondo te la miglior partita disputata dalla Prisma e quale quella che alimenta qualche rimpianto?
"In più di qualche partita abbiamo giocato davvero bene, mi viene in mente quella con Cantù in casa o anche quella disputata contro Cuneo qualche settimana fa. Noi sappiamo che abbiamo un potenziale altissimo e dobbiamo sfruttarlo durante i playoff. Si poteva fare meglio sicuramente con Ortona nel girone di andata ma ormai è alle spalle e guardiamo avanti." 

Domenica farete il vostro esordio nei playoff, che atmosfera si respira nello spogliatoio?
"C’è serenità, ci stiamo preparando al massimo sia sotto l’aspetto tecnico-tattico, sia sotto l’aspetto mentale per la parte finale di questo percorso durato tanto tempo. Daremo il massimo e cercheremo di fare bene, per riuscirci dobbiamo avere una mentalità positiva e sicuramente non ci manca."

E’ vero che gli spareggi promozione sono un campionato a parte ma secondo te, in base a quello visto finora, chi è la vera favorita?
"E’ difficile da dirlo, i roster sono completi in tutte le squadre. Ci siamo sicuramente noi, c’è Bergamo e Siena, anche Cuneo può dar fastidio. C’è solo una certezza in questo caso, saranno dei playoff belli e combattuti."

Parliamo di te, 22 partite disputate, 199 punti e 8 ace. Come valuti la tua stagione?
"Credo di aver disputato una stagione positiva, ho sempre cercato di dare il mio contributo ad un gruppo che penso sia davvero eccezionale. Suppongo di aver fatto bene e voglio soprattutto continuare così."

Come ti vedi il prossimo anno in Superlega con la Prisma?
"Ma speriamo (sorride, ndr), pensiamo innanzitutto a raggiungere questo successo. Mi piacerebbe moltissimo, sono contento dello staff, della società e soprattutto del presidente e della presidentessa. A Taranto si sta bene e non ti nascondo che mi piacerebbe tanto giocare il prossimo anno con la maglia della Prisma in Superlega però, adesso, penso solo ad affrontare questa battaglia finale con i miei compagni." 

Intanto Cantù, vincendo anche gara 2 degli ottavi contro Santa Croce, si qualifica per la fase successiva dei playoff e affronterà la Prisma al Palamazzola, domenica 11, per la prima gara dei quarti di finale degli spareggi promozione.
MRB.it Tag:
prisma taranto
volley
serie a2 maschile