Ritorna al successo la Prisma. Reggio Emilia sconfitta per 3 - 1
PRISMA TARANTO VOLLEY | Gli jonici riescono a riscattare la sconfitta subìta mercoledì scorso
Prisma Taranto Volley Tutte le News
Volley Tutte le News
Fabrizio Giannico | 17 Gennaio 2021 - 20:32
Tempo di lettura: 6 minuti e 5 secondi
La Prisma Taranto chiamata a riscattare la sconfitta subìta nel recupero di mercoledì contro Reggio Emilia. Per la quattordicesima giornata di campionato di serie A2 di volley maschile gli jonici si contenderanno la posta in palio proprio contro gli emiliani. Ritorna in campo il capitano Manuel Coscione dopo i fastidi muscolari che lo hanno costretto ad abbandonare il campo mercoledì scorso alla fine del primo set. Coach Di Pinto schiera la sua formazione titolare composta appunto da Coscione in cabina di regia, Fiore, Padura Diaz, Alletti, Gironi, Di Martino e il libero Goi. Buona la prestazione di Taranto che vince l’incontro in quattro set anche se la gara poteva tranquillamente chiudersi sul 3 – 0, se non ci fosse stato un calo di concentrazione nel finale della seconda frazione di gioco, che ha concesso a Reggio Emilia di conquistare un set.

1° Set: E’ degli ospiti il primo punto del set, ricezione imperfetta della Prisma che consente a Reggio di sfruttare l’occasione e mettere la palla a terra. Ribalta il risultato la Prisma prima con Gironi e subito dopo con Padura Diaz (2 – 1). Gioca bene Taranto che si porta subito avanti di tre punti (5 – 2). Non arresta la propria corsa la Prisma, splendido muro di Alessio Fiore (7 – 3). Coach Mastrangelo con un passivo di cinque punti si avvale del primo time out (8 – 3). Altro muro di Fiore, soffre Reggio Emilia e la Prisma aumenta ulteriormente il divario (10 – 3). Buon primo tempo di Di Martino, la Prisma a +8 costringe coach Mastrangelo al secondo time out (11 – 3). Incapace di reagire la squadra emiliana, attacco falloso degli ospiti, la Prisma si porta a +11 (14 – 3). Primo tempo vincente di Alletti, la Prisma mantiene il distacco di undici punti (17 – 6). Si interrompe il gioco, il libero della Prisma Goi subisce un infortunio, al suo posto Hoffer. Coscione la alza in bagher per Di Martino che la mette a terra, ottima azione della Prisma (20 – 10). Reggio Emilia annulla due set point alla Prisma e coach Di Pinto sul (24 – 15) chiama il primo time out. Il set si chiude con il primo tempo vincente di Alletti con il punteggio con il 25 – 15.

2° Set: Ace di Gironi per la Prisma che si porta in vantaggio (2 – 1). Sostanziale equilibrio in campo nell’avvio di set, punto a punto le squadre raggiungono il punteggio di 4 – 4. Arriva il primo allungo della Prisma con il primo tempo di Fiore (6 – 4). Ace anche per lo schiacciatore tarantino che fissa il punteggio sull’ 8 – 6. Trova il muro emiliano l’attacco di Padura Diaz, Reggio Emilia riesce a trovare il pareggio (10 – 10). Poco lucida la Prisma, gli ospiti riescono a portarsi in vantaggio e coach Di Pinto si avvale del time out (10 – 11). Attacco vincente di Alletti prima ed ace di Padura Diaz dopo, la Prisma nuovamente in vantaggio e time out anche per coach Mastrangelo (12 – 11). Altro allungo della Prisma, errore in attacco per Reggio e Taranto si porta a +3 con il punteggio di 15 – 12. Ottimo primo tempo di Gironi, la Prisma riesce a mantenere il vantaggio di 3 punti sugli avversari (18 – 15). Altro errore in attacco per Reggio Emilia e nuovo time out per coach Mastrangelo (20 – 16). Alza il muro coach Di Pinto, esce Manuel Coscione al suo posto Cottarelli con il tabellone segnapunti che indica il 22 – 19. Arriva la reazione di Reggio Emilia che ristabilisce la parità costringendo coach Di Pinto al time out con il punteggio di 23 -23. Avvincente il finale di set, punto a punto le squadre si portano sul 26 – 26, la spunta Reggio Emilia che vince il set con il punteggio di 26 – 28.

3° Set: Il primo punto del set è della Prisma, buon primo tempo di Gironi. Arriva il primo allungo della Prisma, il muro jonico funziona bene e Taranto si porta a +4 costringendo coach Mastrangelo al time out (4 – 2). Recupera punti Reggio Emilia, coach Di Pinto si accorge del momento di difficoltà dei propri atleti e si avvale del time out (7 – 5). Corretta la mossa del coach jonico, la Prisma riesce a portarsi a +5 grazie e due muri consecutivi (10 – 5). Diagonale vincente per Padura Diaz, la Prisma adesso a +6 con il tabellone segnapunti che indica il 14 – 8. Gioca bene adesso la Prisma, nuovo primo tempo vincente di Alletti che porta +7 la propria squadra. Altro muro della Prisma, questa volta con Padura Diaz, coach Mastrangelo usufruisce del secondo time out (19 – 12). Arriva il settimo muro vincente per Taranto in questo set, Prisma adesso a +8 dagli avversari (21 – 13). Il set si conclude con l’errore in battuta degli ospiti, la Prisma conquista il secondo parziale con il punteggio di 25 – 18.

4° Set: Primo punto della quarta frazione di gioco per la Prisma, finisce fuori l’attacco degli emiliani. Si porta a + 3 la Prisma, finisce fuori il servizio di Reggio Emilia (6 – 3). La mette a terra Gironi, buona la ricezione di Fiore e Prisma adesso che si porta a +4. Sembra inarrestabile Taranto, aumenta il divario e costringe coach Mastrangelo al time out sul 9 – 4. Tanti errori in battuta per entrambe le formazioni, per Taranto sbaglia Gironi e il punteggio ora è di 11 – 7. Arriva l’ace di Alessio Fiore e coach Mastrangelo si avvale del suo ultimo time out a disposizione (15 – 10). Arriva la reazione di Reggio Emilia che si porta a soli due punti da Taranto, momento di difficoltà per gli jonici e coach Di Pinto costretto al time out (17 – 15). Corretta la mossa di coach Di Pinto, Taranto grazie al primo tempo di Alletti si riporta a +4 (19 – 15). Ace di Coscione, la Prisma mantiene i quattro punti di vantaggio quando siamo alle fasi conclusive del set (22 – 18). Reggio Emilia annulla due set ball a Taranto e coach Di Pinto sul 24 – 21 non può far altro che chiamare il time out. A mettere la parola fine al set e all’incontro ci pensa Mattei con il suo errore in battuta. Il set termina con il punteggio di 25 – 21.

La Prisma termina con questa gara una fase di fuoco composta da cinque partite in ventuno giorni. Gli jonici domenica prossima saranno di scena a Mondovì.
MRB.it Tag:
prisma taranto
volley
serie a2