TARANTO FC

Dall'Udinese al Taranto, passando per Spagna e Portogallo: ecco Tissone

Ripercorriamo la carriera del nuovo arrivato in casa rossoblù

Ore è ufficiale, il Taranto ha il suo nuovo centrocampista: Fernando Tissone.

Classe '86, passaporto italo-argentino e tanti anni d'esperienza tra Serie A e Liga spagnola.
Andando in ordine, Tissone, muove i primi passi nella formazione under 20 dell'Indipendiente, per poi passare al Lanus, squadra che lo lancia nel calcio europeo. Infatti, a notare il giovane calciatore amaranto è l'Udinese che, nella stagione 2004-2005, lo porta in Italia. In bianconero gioca trentasette gare siglando anche un gol, fin quando, nell'estate del 2006, passa all'Atalanta. Con la società bergamasca disputa due annate totalizzando settantuno gettoni con sei reti e nove assist. Dopo le due stagioni in nerazzurro, arriva la seconda opportunità con la casacca dell'Udinese dove, però, scende in campo solamente sei volte. Nel 2009 viene acquistato dalla Sampdoria, la sua esperienza blucerchiata si suddivide in due fasi: la prima, dura fino al 2011, mentre la seconda, va dal 2012 al 2013; nel mezzo, un'avventura spagnola con la casacca del Mallorca. In blucerchiato, complessivamente, sono settanta presenze, un gol e tre assist..

Nel 2013, dopo il secondo addio al club genovese, c'è il ritorno al Mallorca e l'anno dopo l'approdo al Malaga, dove ci rimane fino al 2016, prima di trasferirsi in Ucraina al Karpaty, poi in Portogallo al Desportivo Aves e, infine, al Nacional, sua ultima squadra prima, dopo un anno da svincolato, dell'arrivo in rossoblù.


Scroll to Top