CALCIO

Calciatore turco mostra l'errore all'arbitro tramite cellulare: viene espulso

Protagonista dell'accaduto è Hakan Arslan, capitano del Sivasspor
   Redazione MRB.it

30 Dicembre 2020 - 19:40

Si è sempre detto: Gli arbitri devono essere aiutati dai giocatori in campo. Beh, in Turchia hanno preso questo monito alla lettera... Incredibile quanto successo in Besiktas-Sivasspor, nel turno infrasettimanale del campionato turco, con il rosso mostrato al capitano degli ospiti Arslan.

Hakan Arslan si è reso protagonista di una personalissima revisione della VAR, all'intervallo del match tra Besiktas e Sivasspor, 15a giornata del campionato. Il giocatore del Sivasspor ha mostrato al direttore di gara, il sig. Seker, le immagini dell'errore sul gol di Yalcin. Come ha fatto? Mostrando il replay tramite uno smartphone passato da un componente della panchina. E l'errore c'era, il pallone era uscito dal campo durante l'azione che ha portato al gol dei padroni di casa.

Il sig. Seker, però, prima gli ha mostrato il giallo per le proteste poi ha estratto il cartellino rosso, considerando la reazione di Arslan. Il classe '88, non contento, ha lanciato il cellulare per terra e l'ha distrutto con un calcio. Nella ripresa il Besiktas ha poi dilagato andando sul 3-0.

Fonte: eurosport.it



Scroll to Top