Fabio Ancona: 'Orgoglioso dei nostri ragazzi'
ASD GIOVANI CRYOS | Il direttore generale dell'agonistica della Giovani Cryos
Calcio Giovanile Tutte le News
Calcio Tutte le News
Comunicato Stampa | 19 Novembre 2020 - 20:30
Tempo di lettura: 2 minuti e 39 secondi
Il settore agonistico della Giovani Cryos non si ferma. Rispettando il protocollo entrato in vigore dall'ultimo DPCM, Under 15, Under 17 e Juniores si allenano con training individuali e rispettando il distanziamento sociale. Con ottimi risultati, come spiega il direttore generale Fabio Ancona: "Abbiamo la fortuna di avere uno staff tecnico di prim'ordine, composto da uomini che oltre ad essere professionali, aggiornandosi continuamente, aggiungono quella passione ed entusiasmo che fa di loro veramente figure importanti e carismatiche per i ragazzi".

I numeri sono importanti: nonostante la non prossimità delle gare, le assenze sui campi si possono contare sulle dita di una mano: "La presenza è quasi totale: ogni tanto, invece, capita a noi di consigliare un po' di riposo ai ragazzi per valutare alcune situazioni di salute, visto il momento particolare. Solo dopo aver avuto la certezza che stanno bene diamo l'ok agli allenamenti. Sono davvero orgoglioso dei ragazzi, che nonostante il periodo rispondono sempre presente".

Componente fondamentale, ora come sempre, è quella delle famiglie: "Vedono i nostri sforzi nel far allenare i ragazzi nella massima sicurezza e nel riuscire a farli sorridere e sono al nostro fianco: è sempre stato così, adesso ancora di più".

Ancona poi svela il "segreto" dei training attuali: "C'è una grande comunicazione interna. Ci organizziamo con le tipologie di allenamenti da fare con grande sinergia tra i mister Stante, Semeraro e Sermon che con il professor Rivizzigno e il preparatore dei portieri Ranieri, secondo me, sono veramente dei professionisti del calcio giovanile".

Prima o poi l'emergenza sarà, almeno parzialmente, alle spalle e tornerà il momento dei campionati. Le aspettative sono ovviamente importanti: "La cosa più importante sarà quella di riprendere a giocare perché questo significherà che la situazione pandemica in Italia sarà migliorata. Per l'under 15 di Sermon nonostante una base di tantissimi 2007, oltre che qualche pedina addirittura 2008, a supporto di qualche 2006 credo che il passaggio del turno sia alla portata dei ragazzi, che attraverso un bel calcio giocato stanno mettendo in mostra dei bei prospetti che per queste categorie è la cosa più importante. Per gli Allievi del tecnico Semeraro siamo collocati in un girone molto equilibrato e difficile ma vedo durante gli allenamenti la voglia dei ragazzi di allenarsi e stare insieme e se considero che a mio avviso 3/4 elementi ancora non sono al top della forma, sono convinto che la sapiente guida di mister Lorenzo ci darà grandi soddisfazioni anche quest'anno. Per quanto riguarda l'ultima creatura in casa Cryos, la juniores di mister Stante, dopo le peripezie iniziali credo che abbiamo costruito una squadra che ci farà divertire. Il nostro allenatore, che apprezzo molto, pretende il massimo da ogni atleta sia come presenze agli allenamenti che come comportamento da parte di ognuno di loro: non vedo l'ora che inizi anche questo campionato per vedere il nostro giocattolo nato solo ad agosto confrontarsi con realtà consolidate del territorio jonico".
MRB.it Tag:
giovani cryos