Taranto, alla ricerca della prima punta. Ecco la situazione del girone H
TARANTO FC | Una analisi degli attaccanti di prima fascia presenti del girone. Qualcuno potrebbe accasarsi a Taranto?
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Redazione MRB.it | 17 Novembre 2020 - 09:13
Tempo di lettura: 2 minuti e 43 secondi
Come appreso direttamente dal DS Montervino, il Taranto sta lavorando sottotraccia sul mercato per poter giungere al mercato di dicembre con le idee chiare sull’acquisto in attacco che serve a mister Laterza. L’infortunio di Alfageme ha accelerato il processo di ricerca di un’altra prima punta da affiancare, se non proprio diventare prima scelta, per l’attacco rossoblù.

Un lavoro non facile, soprattutto perché a metà stagione si dovrà combattere contro la riluttanza delle società avversarie di rinforzare una diretta avversaria e contro la reticenza dei giocatori stessi, che dovrebbero accettare una nuova destinazione per i prossimi 6 mesi. In questo quadro generale, ci siamo chiesti quali possano essere quelle società che hanno “abbondanza” in attacco e quindi potrebbero cedere nel mercato invernale alcuni calciatori; altra faccia della stessa medaglia, la concorrenza potrebbe anche spingere qualche buon attaccante che in questo momento sta trovando poco spazio nella propria squadra a cercare migliori fortune in riva allo Jonio, dove in questo momento c’è la possibilità di ritagliarsi un ruolo di primo piano.

Abbiamo analizzato quindi le rose delle principali squadre del girone H, alveo dove potrebbe muoversi la ricerca del DS Montervino, cercando di capire se e dove potrebbe liberarsi qualche attaccante “valido” per la causa. Naturalmente, cosa che molto probabilmente accadrà, il DS Montervino uscirà dal cilindro un nome totalmente diverso.

Bitonto: Quattro attaccanti per due posti e nelle gerarchie di mister Ragno ci sono in cima Lattanzio (6 presenze e 3 gol) e Pozzebon (4 presenze un gol). Qualche scampolo per Pepe e una sola apparizione per Beppe Genchi, pallino di Montervino e vecchia conoscenza del calcio jonico.

Casarano: Rodriguez e sansone le bocche di fuoco dei rossazzurri di Feola e sarà impossible che la società del presidente Maci possa far partire uno di questi calciatori (4 presenze per entrambi, 5 gol in due). Tra le seconde linee troviamo due conoscenze dei rossoblù, El Ouazni (rimasto nella storia del Taranto per il gol dello “scorpione”) e Favetta. Anche in questo caso l’unico che potrebbe titubare è l’italo-marocchino.

Lavello: la campagna acquisti dei lucani è stato di prim’ordine ma sarà difficile che Liurni (5 presenze e 4 gol in stagione), già cercato dai rossoblù in estate, possa lasciare la società gialloverde per il Taranto. Ad affiancare l’attaccante ex Nocerina c’è Burzio (5 presenze e 2 gol), ed entrambi “chiudono” Ouattara, che dopo l’esperienza siciliana dell’anno scorso ha raccolto soltanto qualche scampolo di partita in questa stagione.

Cerignola: gli ofantini cercano di risollevarsi ed è per questo che è arrivato Malcore (già doppietta per lui nella prima uscita stagionale), a cui si affiancano Tedesco e Verde. Un reparto non “abbondante” e proprio per gnuno potrà ritagliarsi il proprio spazio senza cercare fortune altrove.

Picerno: i rossoblù lucani cercano nuovamente la C e si affidano a tre nomi “pesanti”, Albadoro, Iadaresta ed Esposito. Alto minutaggio per tutti, che si alternano con continuità in partita. Qualcuno pensa che la società del patron Curcio possa rinunciare ad uno dei tre?
MRB.it Tag:
taranto fc
calciomercato
serie d
girone h
lnd
dilettanti