TARANTO FC

Montervino: 'Dalla D un messaggio sportivo'

Dalla rassegna stampa di oggi

foto Luca Barone

Prosegue con relativa tranquillità la preparazione del Taranto in vista del derby interno di domenica col Brindisi. Una gara che verrà disputata in assenza di pubblico in ottemperanza alle disposizioni contenute nell'ultimo decreto anti Covid emanato dal Governo. Intanto, il direttore sportivo rossoblù Francesco Montervino, ha dichiarato: «Il risultato della consultazione referendaria che ha visto prevalere la volontà di proseguire il campionato è un messaggio importante che tutta la serie D ha voluto dare, è un risultato che permette di proseguire di lavorare con tranquillità a tutti i calciatori. Spero che la serie D faccia da traino per tutti gli altri campionati che si sono fermati. Per quanto ci riguarda - ha sottolineato il diesse jonico - la nostra società rispetta rigorosamente i protocolli, ogni dieci giorni la squadra si sottopone ai test sierologici e ai tamponi anche se questo significa affrontare un'ingente spesa totalmente a carico della dirigenza. Nel Taranto la situazione è sotto controllo, gli atleti sono posti in quarantena fiduciaria. Ci auguriamo di arrivare al fine settimana con questa tranquillità».

In merito al rinvio del match di Casarano, che sarà recuperato il prossimo 11 novembre il ds ha aggiunto: «Quando ci è stata comunicata la positività di uno dei nostri atleti, abbiamo subito chiesto alla Lega di rinviare la gara con il Casarano. Tutto questo è stato fatto innanzitutto per la tranquillità dei nostri atleti. Ovviamente è stata una scelta di responsabilità che certamente non ci ha favoriti sul piano strettamente agonistico, perché, nonostante la sconfitta con il Sorrento, le condizioni fisiche e mentali della squadra erano ottimali. C'è da dire che comunque il rinvio ci potrebbe tornare utile per migliorare la forma fisica di giocatori come Alfageme o anche Gonzalez, il quale potrebbe essere disponibile già domenica prossima contro il Brindisi».

Volgendo lo sguardo alla classifica, spicca in vetta una inattesa capolista: «Il Sorrento - ha spiegato Montervino - per me rappresenta un sorpresa, bisogna dare merito a mister Fusco dell'ottimo lavoro che sta svolgendo. Credo che in ogni caso, fino alla fine, il valore delle squadre costruite per fare un determinato tipo di campionato verrà fuori e mi riferisco al Casarano, al Picerno ma anche allo stesso Taranto». E sul derby in col Brindisi il ds ha chiosato: «Incontriamo sicuramente una formazione scomoda con giocatori importanti per la categoria. È un derby, quindi una partita sentita, vogliamo far nostro l'incontro per riscattarci della sconfitta contro il Sorrento che sinceramente non meritavamo».

Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno - Alfredo Ghionna


Scroll to Top