TARANTO FC

Montervino: 'Taranto a caccia del riscatto'

Dalla rassegna stampa di oggi

Francesco Montervino - Foto di Luca Barone

Positività al Covid, sebbene non se ne faccia cenno espresso, anche nella Juniores del Taranto, al punto da chiedere il rinvio della gara con il Bitonto dei ragazzi rossoblù. Lo si è appreso ieri dalla pagina Facebook del club bitontino anziché dai canali media della società ionica. Non cambia la sostanza di una stagione anomala e contante incognite. Ma naturalmente al centro dell’interesse c’è il derby con il Brindisi di domenica, che in tv (Canale 85) il ds Montervinoha analizzato: «Avversario scomodo e poi sarà un derby molto sentito. I brindisini hanno allestito una squadra importante per la categoria, con alla guida De Luca. Ma il Taranto vorrà riscattare la sconfitta con il Sorrento, per questo il nostro intento è puntare alla vittoria».

La squadra di Laterza sta preparando ormai da molti giorni il ritorno in campo dopo aver saltato la trasferta di Casarano a causa proprio di un caso di Covid: «Ci siamo attivati per il rinvio per garantire anche la serenità dei nostri atleti - ha detto televisivamente sempre Montervino - a prescindere dalla sconfitta i ragazzi erano in condizioni psicofisiche ottimali, personalmente mi sarebbe piaciuto che si giocasse, male problematiche legate al contagio richiedono grande attenzione. Il gruppo squadra è in isolamento fiduciario, ogni dieci giorni si sottopone ai test sierologici ed al tampone, non dimentichiamo uno sforzo economico non indifferente per la società. Ci auguriamo di arrivare in serenità alla partita con il Brindisi».

Per affrontare la quale ormai il tecnico tarantino potrà contare su tutti gli uomini della rosa. Alfageme, per esempio, ha smaltito acciacchi e messo minuti nelle gambe, tanto da essere ad oggi il favorito per la maglia di centravanti nel 4-2-3-1.Buonechance, almeno per la panchina, anche per il difensore Gonzales, fermo da due mesi. La sosta forzata ha dunque permesso il pieno recupero di tutti i malanni. Il test di metà settimana di oggi pomeriggio fornirà indicazioni interessanti. La formazione appare fatta con un paio di dubbi: Sposito andrà in porta; difesa a 4 con Boccia, Guastamacchia, Caldore e Ferrara; mediana intoccabile con Marsili e Matute; trittico di incursori composto da Guaita (al rientro), Acquadro (o Lagzir, primo ballottaggio della vigilia) e Santarpia; Alfageme (o Stracqualursi) di punta. a meno che, come capitato nella trasferta con la Puteolana dal primo minuto, Laterza non sorprenda tutti affidandosi al 4-4-2, in tal caso il trequartista di turno andrebbe in panca per lasciar spazio alle due punte (Alfageme e Stracqualursi insieme), magari per aumentare il peso offensivo.

Fonte: Mimmo Carrieri - Quotidiano di Puglia


Scroll to Top