Danucci può esultare: 'Decisivo il rigore sbagliato'
NARDÒ-PUTEOLANA 1-0 | Le dichiarazioni dei protagonisti del Girone H
Serie D Tutte le News
Calcio Tutte le News
Ciro Danucci, mister del Nardò - Foto di A. C. D. Nardò
Redazione MRB.it | 19 Ottobre 2020 - 18:45
Tempo di lettura: 59 secondi
È contento per la prima vittoria da allenatore, per i primi tre punti della stagione e per averlo fatto davanti al proprio pubblico. Mister Danucci inizia a guardare al futuro con spirito diverso: "Se Cavaliere avesse segnato il rigore - ha commentato il trainer del Nardò -sarebbe stato molto difficile recuperare la partita. Invece tutto è andato per il verso giusto. Il fallo di Palazzo? Il ragazzo ha commesso un'ingenuità, ma dopo si è riscattato alla grande. Finalmente una domenica in cui abbiamo potuto schierare alcuni ragazzi che erano infortunati. In difesa è rientrato De Giorgi mentre Sepe, nonostante avesse soltanto due allenamenti svolti con noi, mi ha detto che avrebbe potuto giocare. Ci siamo resi conto che la disponibilità e la grande voglia di questi ragazzi stanno cementando un ottimo gruppo. Nella prossima settimana dovremmo recuperare Potenza e Zappacosta. Inoltre spero che la società possa tesserare un attaccante svedese (Tornros, ndr) che negli allenamenti con il gruppo mi ha veramente impressionato".

Infine, un pensiero per il pubblico sugli spalti: "È stata unasplendida emozione ritrovare la nostra gente". 
Fonte: Quotidiano di Puglia
MRB.it Tag:
serie d
lnd
girone h
nardò
puteolana