Le pagelle: Stracqualursi sprecone, Matute è ovunque
TARANTO-SORRENTO 1-2 | Le pagelle del match tra Taranto e Sorrento
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Stracqualursi durante il match foto Luca Barone
Redazione MRB.it | 18 Ottobre 2020 - 18:00
Tempo di lettura: 2 minuti e 8 secondi
Sposito, 5.5: forse avrebbe potuto fare di più sul primo gol subito, sul secondo ben poco. 
Boccia, 6: spinge sulla fascia, si inserisce bene nel gioco d'attacco del Taranto. Purtroppo è lui che perde la palla che porta al secondo vantaggio del Sorrento. 
Ferrara, 6: ritorno del solito Ferrara, grintoso e partecipe del gioco. Graziato su un fallo di reazione verso la fine della partita. 
Marsili, 6: il capitano guida la squadra, ed è presente in tutte le fasi del gioco. In qualche occasione detta i tempi, e cerca anche il tiro. 
Guastamacchia, 6: il Sorrento per 60 minuti non si rende pericoloso, e il centrale rossoblù gestisce bene le pochissime occasioni avversarie. 
Caldore, 6: quasi mai in difficoltà in fase di copertura, soprattutto sui lanci lunghi dei rossoneri, nella ripresa cerca anche l'azione offensiva nella speranza del pareggio. 
Lagzir, 5.5: innamorato del pallone, si carica della costruzione anche se sbaglia troppo. Suo l'assist per Stracqualursi che avrebbe potuto sbloccare la partita (dal 60' Falcone, 6: cerca di dare nuova linfa al gioco dagli esterni rossoblù, e spesso sfugge alle maglie della difesa rossonera)
Matute, 6.5: difende, copre bene, costruisce. Oggi Matute è il migliore in campo, non solo per il goal.
Stracqualursi, 5: corre, si danna, fa lavoro sporco. L'unica occasione, clamorosa, la spreca (dal 55' Alfageme, 5: estraneo al gioco quasi quanto il compagno che va a sostituire. Lontano spesso dall'area, non è mai un pericolo per gli avversari).
Acquadro, 6: come l'altro esterno rossoblù spinge cercando o l'inserimento o il tiro. Poco consistente, alla fine (dal 77' Serafino: s.v.)
Santarpia, 6: spinge e partecipa attivamente alla costruzione. Finalizza male, anche se le occasioni per lui sono state poche (dal 59' Mastromonaco, s.v.: 20 minuti anonimi di gioco per essere sostituito a sua volta. Dall'89' Diaby, s.v.)

Laterza, 5.5: al tecnico rossoblù a questo giro i cambi non danno l'esito sperato, non riesce a pungere con la sua formazione.

Sorrento, 7: la squadra di Fusco prepara bene la partita: fa "sfogare" il Taranto per poi colpire due volte con i suoi due uomini più in forma

Arbitro, 6.5: piglio autoritario per il sig. Di Francesco di Ostia Lido, che si fa rispettare in mezzo al campo. La sua direzione fa ben presto scivolare la gare più sui binari dell'agonismo che su quelli della polemica. Giusti i cartellini, forse manca un penalty per il Taranto.
MRB.it Tag:
serie d
girone h
lnd
sorrento
taranto-sorrento
taranto fc