VCT, Sammarco: 'Daremo il massimo, vogliamo riscattarci coi tre punti'
CAMPIONATO ASI | Il trequartista alla vigilia della sfida contro Ponty Café: 'Non ci siamo allenati? Non è un problema'
Partner MRB.it Tutte le News
Calcio Tutte le News
Alessandro Sammarco, trequartista della Virtus Calcio Taranto
Redazione MRB.it | 17 Ottobre 2020 - 12:35
Tempo di lettura: 2 minuti e 18 secondi
Manca davvero poco alla seconda partita consecutiva al Monticello di Grottaglie per la Virtus Calcio Taranto, che ha voglia di rifarsi dopo la sconfitta contro Bar Caffè Fanelli.
In questo sabato si gioca "in casa" ospitando Ponty Café di Talsano, che ha raccolto solo 1 punto in queste prime 5 partite di Serie A, alle 14:30, ma l'atteggiamento della squadra guidata da David Palumbo non cambierà: "Non conosco l’avversario, ma più che loro guardo noi. Abbiamo sempre voglia di vincere e di dare il meglio in campo”, assicura uno dei nuovi arrivati, Alessandro Sammarco.

Come la maggior parte della rosa dei delfini, il trequartista ha meno di 26 anni (classe '97) ed è uno dei protagonisti di questa fase di rinnovamento e ringiovanimento della squadra. Questo implica aspetti positivi e negativi, anche e soprattutto nel rapporto con le altre formazioni del campionato ASI: “Secondo me l’unico nostro ‘problema’ è che siamo tutti under, quindi per il mister è difficile schierare un determinato undici e assegnare i posti in panchina. Qualcuno può anche finire ini tribuna per colpa della regola. A differenza di altre squadre, però, abbiamo più fiato, più corsa, siamo messi meglio fisicamente. Personalmente mi trovo bene e sono rimasto contento della considerazione da parte del mister e dei compagni”.

L'unione del gruppo è una componente sottolineata più volte da diversi membri della squadra, così come il concetto del pensare partita dopo partita senza distrazioni, valutando chi si ha di fronte sul campo e non sulla carta: “Purtroppo nell’ultima giornata non abbiamo fatto punti, speriamo stavolta di vincere. Non guardo la classifica, non importa l’avversario, ripeto. Dobbiamo sempre dare il massimo a prescindere da chi affrontiamo”, ribadisce Sammarco.  

In questa settimana, a causa delle restrizione del dpcm del 13 ottobre e della conseguente preoccupazione dei gestori dei centri sportivi, la Virtus non ha potuto allenarsi regolarmente in gruppo. Ma non è detto che possa influire così tanto, data l'età media della rosa: “Io mi sono allenato facendo corsa in questa settimana per essere pronto e comunque noi abbiamo meno bisogno di farlo rispetto ai più grandi. Proprio perché siamo più giovani sentiamo meno la fatica in campo anche in assenza di un allenamento di gruppo adeguato", fa notare il 23enne.
Ovviamente c'è anche l'eccezione che conferma la regola: "Notorio è un caso a parte perché corre quanto noi. È impressionante, non me lo aspettavo. Vedere persone di una certa età correre così è di ispirazione”. E chissà che Sammarco non sia ispirato per regalargli qualche assist contro Ponty Café
MRB.it Tag:
virtus calcio taranto
alessandro sammarco
david palumbo
ponty café
serie a
campionato asi