4a giornata: Brindisi e Casarano per la doppia cifra, Nardò per la prima gioia stagionale
SERIE D GIRONE H | L'analisi del quarto turno del raggruppamento H di domenica 18
Serie D Tutte le News
Calcio Tutte le News
Foto di Luca Barone
Simone Cataldo | 16 Ottobre 2020 - 17:30
Tempo di lettura: 3 minuti e 26 secondi

Nel mentre i campionati dilettantistici si preparano a riaprire le porte ai tifosi cogliendo nel migliore dei modi il nuovo decreto firmato da Giuseppe Conte, i tanti hanno già il battito a mille in vista del quarto turno del raggruppamento H di Serie D. Tanti i dati estratti dalle prime tre uscite ufficiali stagionali delle pugliesi e non solo, le quali si preparano a chiudere il primo mese di calcio giocato, dopo aver trascorso diversi mesi in casa in attesa del tanto sperato ritorno.

 

Le due più accreditate al titolo finale, almeno sulla carta, ovvero Brindisi e Casarano, potrebbero entrambe centrale la doppia cifra in classifica se dovessero vincere domenica. Inoltre, sarebbero le due maggiormente favorite alla vittoria in questo fine settimana, dati i rispettivi avversari. Difatti, quest’ultimi, Fasano e Gravina, fino ad oggi non hanno ottenuto grandissimi risultati sul campo, con i murgiani che hanno perso due scontri diretti vincendo solo contro la Puteolana, e i biancazzurri che hanno raccolto un solo punto contro il Sorrento alla seconda giornata. Al contrario, le avversarie, non hanno finora perso, con gli adriatici che hanno centrato tre vittorie di seguito, contando solo 8 punti in classifica causa la penalizzazione. Al contrario le serpi, causa la stanchezza dovuta ai due turni di Coppa Italia intervallati ai primi due di campionato, che gli sono costati il pareggio contro il Portici di due domeniche fa.

 

Le gare più importanti del fine settimana saranno ben due, ovvero: Taranto-Sorrento e Team Altamura-Bitonto. Il primo, metterà difronte due squadre entrambe in scia per la vetta, con all’attivo sette punti in classifica grazie a due vittorie e un pareggio nelle prime tre giornate. Indubbiamente i padroni di casa avranno maggiore supporto, grazie al ritorno dello “Iacovone” di ben 1000 tifosi. Discorso totalmente differente per il secondo match, con due grandi squadre le quali però hanno finora intrapreso un percorso totalmente differente. I leoni biancorossi hanno portato a casa i due più importanti match contro Picerno e Lavello, vincendoli entrambe per 2-1, pareggiando purtroppo per 2-2 alla prima giornata contro il Cerignola. Al contrario, il Bitonto, partito in netto ritardo causa la questione combine, ha steccato nei primi due match, riuscendo ad ottenere la prima vittoria e di conseguenza i primi punti, nell’ultima domenica contro il Molfetta.  Sarà dunque un importante test per gli uomini di Ragno, chiamati al primo importante impegno.

 

Non di poco conto anche le importanti gare in chiave salvezza, che vedono impegnate tre campane e una sola pugliese. Il Nardò dopo tre sconfitte consecutive è pronto a ottenere il primo sorriso stagionale contro la Puteolana, avversaria la quale anch’essa è in balia di diverse difficoltà societarie. Invece, Portici e Real Agro Aversa sono pronte a raccogliere altri importanti punti in chiave salvezza, con i biancazzurri che fino ad oggi hanno ottenuto solamente un punto dopo l’emozionante 2-2 con il Casarano tra le mura amiche. Al contrario, la Real Agro Aversa ha già portato a casa tre punti, grazie alla prima gioia stagionale giunta al termine dell’importante vittoria casalinga per 2-1 contro il Gravina nell’ultima settimana. Inoltre, rimanendo in tema bassa classifica, sarà bello poter rivedere il derby della lucania tra Francavilla In Sinni e Lavello. La prima ha l’obiettivo di salvarsi, ed è già ad un ottimo punto, grazie a sei punti in tre giornate, la seconda, invece, che punta agli alti vertici della classifica dati gli investimenti fatti in estate, hanno ottenuto gli stessi punti degli avversari di domenica, grazie alle importanti vittorie contro Molfetta e Portici.

 

Infine, sarà importante capire la reazione del Picerno contro la Fidelis Andria. Entrambe le compagini sono reduci da una sconfitta e vorranno riscattarsi dopo un discreto inizio di campionato, che gli permette di vantare in classifica 4 punti per parte. Anche il Cerignola dovrà reagire per bene contro il Molfetta domenica pomeriggio, dopo aver perso contro il Francavilla. L’avversario non sarà comunque dei migliori, date le prestazioni dei biancorossi nei primi tre turni. Sarà dunque un’importante banco di prova, che potrebbe dare diversi spunti agli addetti ai lavori.

MRB.it Tag:
serie d
serie d girone h