Sorrento, Amodio: 'Taranto tra le squadre più forti, sarà una partita difficilissima'
VERSO TARANTO-SORRENTO | Il DS campano introduce la partita dello 'Iacovone' e fa il punto della situazione
Serie D Tutte le News
Calcio Tutte le News
Comunicato Stampa | 16 Ottobre 2020 - 16:00
Tempo di lettura: 2 minuti e 50 secondi
Una buonissima partenza per il Sorrento che in tre gare ha già raggranellato ben sette punti merito all’ottimo lavoro svolto in estate dalla società e dal ds Antonio Amodio che, in vista dell’insidiosa sfida di Taranto commenta così questa prima parte di stagione: “Il bilancio è positivo anche perché abbiamo una squadra quasi completamente nuova con qualche pedina riconfermata dalla buona stagione passata. Abbiamo già ottenuto sette punti: un buon bottino”.

GLI ASPETTI: “Li annovero nei punti e nel gruppo di grandi uomini che si è formato. Sono molto contento. Il tecnico Fusco, inoltre, è umile e può crescere e migliorare. Lavora benissimo e, per raccogliere tutti i frutti del lavoro svolto in questi mesi, bisogna dargli un altro po’ di tempo perché sono sicuro che la squadra può esprimersi ancora meglio. Domenica scorsa sia io che lui eravamo arrabbiati per l’avvio del secondo tempo contro la Fidelis Andria, in cui abbiamo rischiato di gettar via la vittoria”.
FUSCO: “Il nostro allenatore è abituato a schierare diversi moduli: adesso sta andando bene con uno di questi e sono convinto che si può solo migliorare ancora. E’ un ragazzo eccezionale: un grande professionista. Inoltre, è correttissimo e da sempre spiegazioni ai suoi ragazzi soprattutto ai più giovani. Se proprio devo trovare un difetto, forse si fa prendere troppo dalla partita. Considerato il suo passato, sicuramente conosce meglio le categorie superiori ma deve capire che è un tecnico forte e che si trova in una piazza importante. Non era facile amalgamare una rosa quasi tutta nuova: continuando con umiltà e serenità possiamo continuare a fare bene”.
LA SETTIMANA: “I ragazzi si allenano sempre al 100% e la domenica si vedono i risultati. Gli esperti stanno trascinando il gruppo dando utili consigli ai più giovani”.
IL TARANTO: “E’ tra le formazioni più forti: lo dimostra il blasone, l’organico e la classifica. Si tratta di una squadra fisica che ha ricambi in ogni zona del campo. Sarà una partita difficilissima. A loro vanno i favori del pronostico e finora senza pubblico non ha ricevuto quelle pressioni ed ansie che spesso hanno frenato i rossoblu”.
LA GARA: “Ripeto domenica sarà difficilissima. Le insidie le annovero in Lagzir, Alfateme e Matute che sono fortissimi. Questi sono solo alcuni dei grandi calciatori ionici. Hanno una difesa forte e atleti importanti in ogni reparto. Partiamo sicuramente sfavoriti ma ce la giocheremo”.
IL CAMPIONATO: “Con gli ultimi acquisti del Picerno e del Bitonto è diventato un girone ancora più difficile rispetto allo scorso anno. C’è grande equilibrio. Anche quelle squadre che hanno obiettivo salvezza sono riuscite ad allestire ottime squadre ed i risultati delle prime giornate lo confermato: non esistono partite scontate. Mi stupisce vedere il Nardò ancora a quota zero: è una buona formazione e sono sicuro che ne uscirà. Lo stesso vale per il Fasano. Non esistono squadre materasso: anche la Puteolana è una formazione giovane ma viva che gioca e corre fino all’ultimo minuto di recupero. E’ un campionato difficilissimo in cui dobbiamo cercare di raggiungere quanto prima la quota salvezza perché col passare delle settimane sarà sempre più difficile fare punti”.
MRB.it Tag:
serie d
girone h
lnd
amodio
sorrento