VCT, Cavallari: 'Siamo stati sfortunati, hanno inciso gli episodi'
CAMPIONATO ASI | L'esterno dei delfini commenta la sconfitta contro Bar Caffè Fanelli nella quinta giornata
Partner MRB.it Tutte le News
Calcio Tutte le News
Mario Cavallari, esterno sinistro della Virtus Calcio Taranto
Redazione MRB.it | 14 Ottobre 2020 - 10:00
Tempo di lettura: 3 minuti e 49 secondi
La prima sconfitta stagionale  per la Virtus Calcio Taranto, dopo un ottimo inizio nelle prime quattro partite di Serie A del campionato ASI, appare tutto sommato evitabile e ingiusta, per via di una serie di episodi che sono andati per il verso storto sul campo del Monticello di Grottaglie.
Il primo punto di svolta della partita vinta dai padroni di casa del Bar Caffè Fanelli lo racconta direttamente il protagonista, Mario Cavallari: "Qualche centimetro più in basso e la partita sarebbe cambiata", ha detto l'esterno sinistro tarantino commentando la traversa colpita su calcio di punizione in primo tempo caratterizzato da poche occasioni da gol e da un rigore negato alla Virtus.

Sicuramente la prestazione non è mancata, e il rammarico è questo: “L’abbiamo giocata bene, però non abbiamo sfruttato le occasioni avute e siamo stati un po’ sfortunati. Episodi importanti come la traversa e il rigore sbagliato da Notorio, come il gol subito, hanno inciso tanto in una partita combattuta. Ho trovato la squadra volenterosa di raggiungere il risultato e voglio fare i complimenti ai ragazzi, specie per lo spirito di sacrificio, la voglia di aiutarsi a vicenda. Sono in squadra da diversi anni e non avevo mai trovato un gruppo così affiatato”, è stato il commento di elogio ai compagni di squadra.

Che hanno lottato con ogni mezzo, rispondendo colpo su colpo, letteralmente:  “C'è stata una escalation di nervosismo, siamo passati dal fallo tattico al fallo di frustrazione e le tante proteste, fino all’espulsione a fine partita per Di Michele". E a proposito di proteste, quelle che hanno preceduto il secondo punto di svolta della gara sono durate tre minuti: "Il fallo su Notorio, quello del rigore dato, l’ho visto dubbio, secondo me c’era più il primo del secondo. Poi Fabio purtroppo ha sbagliato, ma in generale la colpa è nostra, non abbiamo saputo sfruttare le situazioni”, ha analizzato il classe '92.

Prima della partita, la situazione a livello di classifica era molto interessante per la Virtus con 10 punti in 4 partite e il primato in classifica, ora abbandonato, mentre Bar Caffè Fanelli era ultimo inchiodato a 0. Ma a Cavallari importava e tutt'ora importa poco: "Solitamente non guardo la classifica e, a maggior ragione dopo la sconfitta, non deve influenzarci. Non ci sentiamo inferiori e non abbiamo paura di nessuno, vogliamo giocarcela con tutti e dobbiamo fare il nostro campionato. Cioè dobbiamo cercare di dare fastidio a tutti, dobbiamo sempre cercare di fare punti perché anche se ci sono squadre davvero forti ed esperte si gioca sempre 11 contro 11 e nessuna partita ha un risultato già scritto".

Ed è ancora meglio se si torna ancora sullo stesso campo per potersi rifare: "Per fortuna giochiamo subito di nuovo al Monticello e abbiamo una opportunità di riscatto contro Ponty Café Talsano", ha ricordato mister David Palumbo.
I prossimi avversari sono a quota 1, ma l'allenatore e presidente dei delfini sa bene che una squadra si giudica sul campo, affrontandola: "Sabato i ragazzi del Bar Caffè Fanelli erano tutti concentrati e secondo me la classifica era bugiarda per i loro valori tecnici, non era squadra da 0 punti, e in casa danno sempre qualcosa in più. In partita ci sono stati molti falli, molti ammoniti e questo ha inciso sulle nostre possibilità di fare gioco e creare occasioni da gol su azione”.

In ogni caso l'unità e l'affiatamento del gruppo faranno la differenza, perché non sarà facile potersi allenare con continuità, anche a causa del nuovo dpcm del 13 ottobre: “Le strutture sportive devono essere riconosciute dal Coni per poterci ospitare. Noi siamo una società sportiva, non dei generici amatori che prenotano il campo, quindi teoricamente non avremmo problemi, anche se è probabile che questa settimana salti l’allenamento. Questo dpcm in generale mette in difficoltà squadre e gestori dei campi privati, che non vogliono ricevere delle multe”, ha sottolineato Palumbo.

E tra poco gli impegni raddoppieranno: “Dalla settimana prossima inizierà la Coppa Italia e la prima fase sarà strutturata per ‘quartieri’. Noi che abbiamo ‘casa’ a Paolo VI probabilmente troveremo squadre di lì anche di Serie B1 e B2, speriamo di andare il più avanti possibile", ha concluso il numero uno della Virtus.
MRB.it Tag:
virtus calcio taranto
mario cavallari
david palumbo
serie a
campionato asi
bar caffè fanelli