Santarpia, Stracqua, Alfageme: il Taranto va
PUTEOLANA-TARANTO 1-3 | Tre gol ad una buonissima Puteolana, adesso sfida al Sorrento
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
La gioia rossoblù dopo il terzo gol - foto Asd Puteolana 1902 Facebook
Roberto Orlando | 11 Ottobre 2020 - 16:58
Tempo di lettura: 4 minuti e 10 secondi
Dopo l’inizio impegnativo contro Picerno e Bitonto il Taranto si ritrova in terra campana contro la neopromossa Puteolana, squadra giovane e in netta difficoltà societaria. Gli affanni dei granata si vedono già dalla squadra schierata in campo, dove figurano ben 8 juniores. Panchina tutta under. I rossoblù partono con la novità Stracqualursi dal primo minuto, una differenza rispetto all’undici visto allo Iacovone contro il Bitonto. Si rivedono, anche se in panchina, Ferrara, Diaby e Alfageme.

PRIMO TEMPO - Pronti via, il Taranto dopo due minuti va in vantaggio con Santarpia, che di testa con abile tempismo batte De Lucia. La differenza tecnica e tattica si vede tutta e il Taranto può giocare con attenzione ma con tranquillità. Ma il predominio jonico dura poco, perché la Puteolana, nonostante i limiti, pressa e si appiccica ai portatori di palla jonici evitando di far girare gli attaccanti di mister Laterza. Al 30’ Lagzir fa tutto da solo, scartando due giocatori, ma il suo tiro dal limite finisce a lato. In questo caso c’erano almeno due compagni liberi ai quali passare la palla. Al 34’ sgroppata di Piacente che penetra in area dalla sinistra e infila Sposito con un diagonale forte e preciso. Tutto da rifare per il Taranto, che dopo il pareggio si rialza con fatica. Al 45’ grandissimo contropiede della Puteolana, che si mangia una clamorosa opportunità con Festa, che di destro calcia incredibilmente fuori. Il Taranto si scuote e dopo un minuto si rende pericoloso su corner con Serafino, che di testa colpisce a lato.

SECONDO TEMPO – le due formazioni tornano in campo con le stesse formazioni. Il Taranto ha subito una bella occasione su punizione con Lagzir, ma De Lucia neutralizza con bravura la velenosa occasione. È il preludio al vantaggio del Taranto, che sempre su punizione, ma con Marsili al 53’. La palla viene deviata nella sua traiettoria da Stracqualursi che mette fuori causa il portiere granata. L’esultanza di Marsili crea un disguido che fa irritare i padroni di casa. A farne le spese il direttore sportivo dei granata, espulso. La partita si incattivisce: Boccia viene colpito a gioco fermo ma l’arbitro non punisce nessuno. Si torna a giocare, fortunatamente. Girandola di sostituzioni, la Puteolana mantiene l’assetto offensivo, Laterza sostituisce due giocatori della batteria avanzata per garantire freschezza. Alfageme fa vedere qualche numero e viene anche anticipato da De Lucia in contropiede, ma al 90’ mette il sigillo alla partita del Taranto. Di testa gira in rete su cross di Mastromonaco. Nessuna preoccupazione nei minuti di recupero, Laterza porta a casa tre punti fondamentali.

COMMENTO – alla vigilia sembrava che il Taranto dovesse fare un sol boccone dei giovani flegrei, in crisi societaria e con una formazione imbottita di under. La realtà del campo, però, è stata diversa, e ha mostrato una squadra, quella granata, combattiva, reattiva, gagliarda. I rossoblù sono stati bravi a non perdere la concentrazione e a continuare a giocare con la giusta lucidità, anche quando la gara si è fatta vibrante e cattiva. In rete i due attaccanti tanto attesi, Stracqualursi e Alfageme, due scommesse che partono col piede giusto. E adesso testa al primo vero confronto di vertice contro il Sorrento allo Iacovone, test di maturità vero per gli uomini di Laterza.

PUTEOLANA-TARANTO 1-3
Serie D/H 2020/2021, 3a Giornata - Dom 11.10.2020
PUTEOLANA (4-5-1): 1 De Lucia; 2 Caiazzo, 5 Monteleone, 6 Pantano, 3 Piacente; 4 Cavaliere, 7 Festa (11'st 20 Soprano), 8 Imbimbo, 10 Landri, (25'st 17 Di Caterino), 11 D'Errico; 9 Chiacchio (36'st 18 Messina). A disposizione: 12 De Rosa, 13 Somma, 14 Puolo, 15 Pecorella, 16 Ramazzotti, 19 Maglione. Allenatore: Luca De Martino
TARANTO (4-4-2): 1 Sposito; 2 Boccia, 5 Guastamacchia, 6 Rizzo, 3 Caldore; 7 Lagzir (36'st 15 Marino), 4 Marsili [c], 8 Matute (49'st 19 Ba), 11 Santarpia (25'st 16 Diaby); 9 Serafino (14'st 17 Mastromonaco), 10 Stracqualursi (22'st 20 Alfageme). A disposizione: 12 Stasi, 13 Ferrara, 14 Marrazzo, 18 Mariano. Allenatore: Giuseppe Laterza
Arbitro: Davide Giacometti di Gubbio
Assistenti: Edoardo Salvatori di Tivoli e Andrea Cecchi di Roma 1
Marcatori: 3'pt Santarpia (T), 34'pt Piacente (P), 8'st Stracqualursi (T), 45'st Alfageme (T)
Ammoniti: 9'pt Caiazzo (P) per fallo su Serafino, 15'pt Boccia (T) per fallo su Piacente (P), 33'pt Montervino (ds, T) dalla panchina per proteste, 6'st Monteleone (P) per fallo su Stracqualursi, 7'st Cavaliere (P) per proteste, 9'st Marsili (T), 9'st Chiacchio (P), 11'st Stracqualursi (T), 32'st Alfageme (T), 35'st Rizzo (T) per gioco falloso, 43'st Soprano (P) per proteste
Espulsi: -
Note: Angoli: 3-2. Recupero: 3'pt e 5' + 2'st. Stadio "Alfredo Giraud" di Torre Annunziata. Partita iniziata alle ore 15.00
MRB.it Tag:
taranto fc
puteolana
serie d
serie d girone h
puteolana-taranto