HELLAS LATERZA

Il Laterza con mister Sannelli giocherà di 'Prima'

Dalla rassegna stampa di oggi

Sulle gradinate del «Madonna delle Grazie», spalle al rettangolo di gioco e sguardo rivolto verso i fedelissimi e gli ultras in ascolto: è cominciata così martedì scorso, in un caldo pomeriggio di fine agosto, con la presentazione del nuovo mister Vito Sannelli e il rilancio del progetto che continua, la nuova avventura calcistica dell'Hellas Laterza. Appoggiati alla ringhiera il presidente Paolo Loforese, il direttore generale Giuseppe Cristella e il maestro della scuola calcio Hellas e allenatore in seconda in «pectore», Lorenzo Tria, hanno dato il benvenuto al nuovo staff tecnico dell'asd laertina: con Sannelli c'erano anche Giuseppe Ficarella, Luca di Taranto e Federico Carrera.

Dopo due promozioni consecutive con il laertino Davide Calabrese in panchina - l'ex giocatore del Guidonia si è dimesso per motivi di lavoro poco più di un mese fa, praticamente subito dopo l'avvenuto approdo in Prima Categoria -, la compagine gialloblù prova dunque a dare continuità a un'idea di fare calcio (e sport innanzitutto), che due stagioni fa ha riportato il pallone laertino, fermo da più di un anno, a rimbalzare sull'erba sintetica del Madonna delle Grazie. È stato lo stesso Cristella, sindaco di Laterza per due mandati, e prim'ancora esterno sinistro del Laterza «eccellente», nonché allievo e compagno di gioco di Sannelli (un numero 10), a presentare, insieme al presidente Loforese, il nuovo allenatore dell'Hellas che riparte.

E Sannelli, che in panchina ritorna dopo una pausa lunga dieci anni, ha risposto alla sua maniera. Giocando «di prima», a testa alta: «Sono molto felice, non vedo l'ora di cominciare, ringrazio l'Hellas per questa opportunità: arrivo in una società seria, in un ambiente che fa calcio nel modo giusto, ho grandi motivazioni e darò il massimo per il bene della squadra», ha detto il mister. Dal suo «secondo», Tria, accolto a sua volta come figura che sa di pallone, come «l'allenatore giusto per la nostra realtà».

Il raduno. Dopo mesi di pausa forzata, fortemente condizionati e segnati da Covid19, i ragazzi dell'Hellas torneranno a lavorare sul campo lunedì 31 agosto, in vista delle prime amichevoli e degli impegni ufficiali che seguiranno. A disposizione di Sannelli - informano dalla società - «gran parte dell'ossatura della squadra che l'anno scorso ha conquistato la promozione in Prima Categoria». Sarà affiancata, come da progetto, da una consistente e promettente linea «verde»: quei giovani sui quali l'Hellas e il nuovo mister puntano per scelta, anche di vita. Il modo giusto di fare calcio, appunto.

Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno - Francesco Romano


Scroll to Top