Zaffarano: 'Benedetta talento puro, ora puntiamo gli Assoluti Invernali'
NUOTO | Intervista esclusiva al preparatore atletico della Pilato
Nuoto Tutte le News
Altri Sport Tutte le News
Benedetta Pilato - Foto di nuoto.com
Emiliano Fraccica | 19 Agosto 2020 - 20:30
Tempo di lettura: 1 minuto e 43 secondi
Una settimana dopo la spettacolare gara del Sette Colli, la nostra redazione ha voluto sentire il preparatore atletico di Benedetta Pilato, cioè Luigi Zaffarano.

"È stato un anno particolare - ha ammesso Zaffarano - con Benedetta abbiamo cominciato la preparazione a settembre scorso con l’obiettivo che si confermasse sui 50, e avesse un miglioramento sostanziale sui 100 che la portasse ad avere una chance olimpica anche lì. Tutto ciò è stato reso difficoltoso a causa del Coronavirus, lei però ha reagito bene e non era scontato. Benedetta è un talento puro, ma è anche una ragazza dalla forte personalità, durante il lockdown è stata molto brava negli allenamenti a casa, portati avanti con intensità. L’incognita erano i risultati, ma grazie alla sua mentalità da professionista siamo ripartiti ai primi di maggio, ottenendo da subito performance ottimali. Abbiamo avuto varie conferme e si è migliorata tanto sui 100, ha registrato record nei 50, siamo rimasti molto impressionati e colpiti".

"L’esperienza del Sette Colli è andata benissimo - ha proseguito il preparatore atletico - Bendetta ha concluso con nuovi record, e ha ottenuto il primo podio sui 100, arrivando non molto distante dalla Carraro. Adesso la nuova prospettiva sarà quella di condurla agli Assoluti Invernali a Riccione, che si terranno a dicembre. C’è fiducia e ottimismo, siamo molto affiatati e durante gli allenamenti ci divertiamo anche. Voglio rendere merito ad Antonella e Salvatore, i genitori di Benny, che non danno pressione né a lei né a noi. Ricominciamo con gli allenamenti il 24, dal 1° settembre poi Benedetta sarà in palestra con me e in acqua con Vito D’Onghia, avremo 12 settimane impegnative fino a fine novembre, sono tutte già pianificate. Siamo pronti a ripartire, giusto che adesso si rilassi e viva la sua vita da adolescente".

"Vorrei ringraziare - ha concluso Zaffarano - i Gruppi Sportivi della Polizia Locale di Taranto, specialmente nelle persone del tenente Di Cicco e del sovrintendente Russo, molto disponibili a darci la palestra sita nel Parco Cimino, soprattutto nel lockdown".
MRB.it Tag:
nuoto
50 rana
100 rana
benedetta pilato
sette colli
assoluti invernali riccione
tokyo 2020