Taranto, con chi parti in ritiro?
TARANTO FC | In rosa solo nove giocatori, tifosi in attesa di segnali di vita
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Redazione MRB.it | 11 Agosto 2020 - 08:00
Il Taranto non è la sola società in ritardo per preparazione della rosa in vista del ritiro; per esempio, il Cerignola ha spostato di sette giorni il raduno della sua squadra, mentre anche a Foggia si lamenta questa condizione. Il mercato è certamente condizionato dalla diffusa fragilità delle società, costrette a contenere il budget e tenere d’occhio le spese, in un futuro ancora incerto per i numeri della pandemia che tornano a crescere. In questo contesto, allora, davvero chi ha le sue cartucce le spara. E spesso anche una semplice riconferma può essere un movimento importante (vedi Casarano), che tra l'altro ha fatto il colpaccio assicurandosi Rodriguez, bomber da doppia cifra.

All’11 di agosto i rossoblù di mister Laterza si contano in 9 effettivi e non sarebbe un pensiero malvagio quello di rivedere le date del ritiro (sempre che gli accordi con la struttura di Pietralunga lo permettano). Rinviare in attesa che il mercato possa essere più abbordabile, che inizino i “saldi” dei calciatori senza contratto in modo da poter fare la propria proposta, quella che non si può rifiutare per chi rischia di restare a casa.

Un altro momento di offerte speciali, per il mercato, potrebbe arrivare dai giocatori svincolati dalle squadre che non si iscriveranno al prossimo campionato di serie C e li si vedrà chi sarà più “squalo”. Nel frattempo si pensa a Herrera e Ganci dello Sly Trani, squadra abbandonata dalla sera alla mattina dal suo presidente Quarto. Da oltre tre settimane si dà per imminente la firma di Azzarito, difensore classe ’02 della Virtus Francavilla e ormai diventa stucchevole ripeterlo ogni giorno.

Per la difesa si valuta il centrale Pasquale Rainone, capitano della Casertana, stagione condizionata da alcuni infortuni. Comunque il trentaduenne centrale napoletano, ha collezionato 19 presenze con le aquile, raggiungendo la quindicesima posizione e la salvezza a fine stagione. Si pensa anche ad Antonio Guastamacchia, focoso centrale difensivo dal cartellino facile in forza al Savoia. Per lui comunque 21 presenze con i bianchi, secondi in campionato dietro il Palermo. Chissà se oggi verrà ufficializzato qualche nuovo acquisto, in una settimana cruciale prima della partenza in Umbria.
MRB.it Tag:
rainone
azzarito
herrera
guastamacchia