Lazio e Inter vincono in rimonta, stop del Torino
SERIE A | Vincono anche Milan e Bologna, Sampdoria ancora ko
Serie A Tutte le News
Calcio Tutte le News
Un'esultanza dei giocatori biancocelesti
Cosimo Palumbo | 29 Giugno 2020 - 08:00
Si è chiusa la 28a giornata di Serie A, vediamo com'è andata:

Ad inaugurare il turno è la gara dell'Allianz Stadium tra Juventus e Lecce. I bianconeri, dopo un primo tempo bloccato sullo 0-0, nella ripresa dilagano e, grazie alle reti di Dybala, Ronaldo, Higuain e De Ligt, fissano il risultato sul 4-0 consolidando la prima posizione in classifica. Per la formazione salentina, invece, grava la perdita di Lucioni, espulso durante la prima frazione per un fallo ai danni di Bentancur. Terzultima posizione per il Lecce, che dovrà fare molta attenzione.

Il sabato si giocano tre match, il primo è la delicata sfida salvezza del Rigamonti tra Brescia e Genoa. Le rondinelle partono forti e, dopo appena 13' minuti sono già sul 2-0 grazie ai gol di Donnarumma e Semprini. Il Genoa non ci sta e trova la forza di reagire prima con Iago Falque, alla sua seconda rete consecutiva, e poi Pinamonti nella ripresa (entrambe le reti giunte su rigore) determinando il 2-2 finale. Il Brescia rimane ancorato all'ultimo posto, il Genoa scavalca il Lecce e si piazza alla diciassettesima posizione a un punto dai salentini.
Seconda vittoria di fila per il Cagliari di Zenga che, alla Sardegna Arena piega il Torino 4-2. Nandez apre le danze e Simeone raddoppia dopo appena 17'. Nainggolan, a inizio ripresa, cala il tris. Il Torino tenta di rimettersi in partita e sigla due gol con Bremer e Belotti al 60' e al 65', tentativo, però, vanificato dal poker rossoblù firmato da Joao Pedro su rigore al 68'. Risale il Cagliari, che torna a cullare il sogno europeo. Il Torino, invece, non può ancora considerarsi tranquillo.
Nel posticipo serale dell'Olimpico, la Lazio, grazie a un gol di Immobile su rigore e Luis Alberto, rimonta la Fiorentina, andata inizialmente in vantaggio grazie a una perla di Ribery. Grazie a questi tre punti la formazione di Inzaghi evita la fuga della concorrente Juventus e può ancora coltivare il sogno scudetto. I viola non vincono da quattro partite e si trovano a sei distanze dalla zona calda.

La domenica calcistica si apre con l'incontro di San Siro tra Milan e Roma. I rossoneri, grazie alle reti di Rebic e Calhanoglu, giunte nell'ultimo spezzone di gara, battono i giallorossi insidiando il Napoli e la stessa Roma, che comunque mantiene ancora la quinta posizione, per la corsa all'Europa League. Vincono Napoli e Atalanta, rispettivamente contro Spal e Udinese. Al San Paolo, per il 3-1 finale, vanno a segno Mertens, Callejon e Younes per i partenopei, Petagna per gli spallini. Azzurri che insidiano la Roma, distante solo tre punti. Notte fonda per gli estensi, sempre più ultimi. Alla Dacia Arena, invece, l'ex Zapata apre i conti, Lasagna pareggia, Muriel fa doppietta firmando il tris nerazzurro e, nel finale, Lasagna sigla, seppur inutilmente, la doppietta personale, portando il risultando sul definitivo 2-3. I bergamaschi confermano sempre più il piazzamento Champions. Pericolo per l'Udinese, lontana tre punti dalla zona retrocessione. Show al Mapei Stadium tra Sassuolo e Verona. Lazovic porta in vantaggio i gialloblù che, dopo aver subito nel frattempo la rete di Boga, ne fanno altri due con Stepinski e Pessina. Negli ultimi quindici minuti è ancora Boga a segnare e a dare speranze al Sassuolo che, in pieno recupero, trova la rete del 3-3 con Rogerio. Perde terreno in zona europa il Verona, che rimane comunque, insieme al Sassuolo, in una situazione di classifica tranquilla. Colpo esterno del Bologna che si aggiudica la gara del Marassi contro la Sampdoria grazie ai gol di Barrow e Orsolini. Inutile, per i blucerchiati, la rete di Bonazzoli. L'1-2 finale permette ai rossoblù di consolidare il piazzamento al centro classifica e condanna la Sampdoria a doversi guardare alle spalle, il terzultimo posto è lontano solo un punto. Chiude questa giornata il posticipo tra Parma e Inter, terminato 2-1 per la squadra di Conte che, grazie a De Vrij e Bastoni, rimonta la rete iniziale di Gervinho e riesce a difendere il terzo posto dagli attacchi dell'Atalanta.

Juventus-Lecce 4-0
53' Dybala, 62' rig. Ronaldo, 83' Higuain, 85' De Ligt
Brescia-Genoa 2-2
10' A. Donnarumma (B), 13' Semprini (B), 38' rig. Iago Falque (G), 70' rig. Pinamonti (G)
Cagliari-Torino 4-2
12' Nandez (C), 17' Simeone (C), 46' Nainggolan (C), 60' Bremer (T), 65' Belotti (T), 69' Joao Pedro (C)
Lazio-Fiorentina 2-1
25' Ribery (F), 67' rig. Immobile (L), 83' Luis Alberto (L)
Milan-Roma 2-0
76' Rebic, 88' Calhanoglu
Napoli-Spal 3-1
4' Mertens (N), 29' Petagna (S), 36' Callejon (N), 78' Younes (N)
Sampdoria-Bologna 1-2
72' rig. Barrow (B), 74' Orsolini (B), 88' Bonazzoli (S)
Sassuolo-Verona 3-3
51' Lazovic (V), 53' Boga (S), 57' Stepinski (V), 68' Pessina (V), 77' Boga (S), 96' Rogerio (S)
Udinese-Atalanta 2-3
9' Zapata (A), 31', 87' Lasagna (U), 71', 80' Muriel (A)
Parma-Inter 1-2
15' Gervinho (P), 84' De Vrij (I), 87' Bastoni (I)

Juventus 69
Lazio 65
Inter 61
Atalanta 57
Roma 48
Napoli 45
Milan 42
Verona 39
Parma 39
Cagliari 38
Bologna 37
Sassuolo 34
Fiorentina 31
Torino 31
Udinese 28
Sampdoria 26
Genoa 26
Lecce 25
Spal 18
Brescia 18
MRB.it Tag:
serie a
inter
lazio
juventus
torino
sampdoria
bologna
roma
milan