Le pagelle: Ferrara giganteggia, bene tutti gli under
TARANTO-BITONTO 0-0 | Oggi è mancato solo il gol, buona prova degli esterni
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Antonio Ferrara - Foto di Luca Barone
Roberto Orlando | 23 Febbraio 2020 - 17:50
Sposito, 6: poco impegnato, ma determinante nelle uniche due uscite su palle bitontine. 
Pelliccia, 6: gioca come al solito una partita attenta, dialogando e partecipando molto all'azione offensiva rossoblù.
Marino, 6: utilizzato come esterno di difesa, il ragazzo ottiene un buon rendimento. 
S. Manzo, 6: centrocampo folto, il centrale rossoblù si muove bene, almeno fino all'infortunio che lo costringe ad uscire. (dal 34' Van Ransbeeck, 5: avulso dal gioco, sbaglia quasi tutto. Oggi davvero inguardabile). 
Matute, 5.5: utilizzato esterno di difesa soffre molto sulle palle alte che provengono dagli avversari, e con difficoltà riesce a contrapporsi all'avversario di turno.
Ferrara, 7: utilizzato centrale, l'under rossoblù dà il meglio di sé, annullando un bomber di razza come Patierno e dando incredibile sicurezza alla difesa. 
Oggiano, 6.5: furetto esterno, funambolo come non lo si vedeva da tempo. Esce con le batterie scariche (dall'82' Avantaggiato, s.v.).
Cuccurullo, 6.5: partita di grande quantità per il giovane centrocampista. Il Taranto controlla la zona nevralgica del campo agevolmente, anche grazie al suo contributo.
Olcese, 5: evanescente, ennesima prova incolore dell'attaccante ex Casarano (dal 65' Genchi, 6: torna centrale dopo tanto tempo, e rischia anche di segnare. Il potenziale offensivo del bomber è ancora vivo). 
Goretta, 6.5: oggi molto attivo, aziona la manovra offensiva rossoblù con grande determinazione, creando scompiglio nella difesa ospite (dall'89' Serafino, s.v.). 
Guaita, 6.5: oggi l'argentino è in grande spolvero. Dribbling, doppi passi, tanti cross. Purtroppo manca la meritata concretezza. 

Panarelli, 6.5: in emergenza difensiva, tira fuori dal cilindro un buon assetto. In attacco il gioco è più vivo del solito, anche perché si abbandona il lancio lungo a favore del gioco sulle fasce esterne.

Bitonto, 5.5: dalla capolista ci si aspettava qualcosa di più. I neroverdi di Taurino soffrono per larghi tratti il Taranto, rintanandosi nella propria metà campo. 

Arbitro, 6.5: il signor Ubaldi di Roma dirige il match con attenzione e carattere, sanzionando il giusto e tirando fuori i cartellini solo quando servivano.
MRB.it Tag:
serie d
girone h
lnd
bitonto
taranto fc
taranto-bitonto