Giove guarda avanti: 'Il futuro è adesso'
TARANTO FC | D'Agostino rischia l'esclusione. e si riflette su Panarelli
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Foto di Luca Barone
Redazione MRB.it | 22 Gennaio 2020 - 11:00
Dalla rassegna stampa sulla 'Gazzetta del mezzogiorno' l'intervista di Enrico Sorace al Presidente del Taranto Massimo Giove sull'attuale situazione del Taranto.

'Il campo ci sta dicendo che non è mai stata una questione di allenatore. Ci sono calciatori che hanno deluso le attese'.

La stagione del Taranto è ormai compromessa. La vetta è sempre più lontana e la squadra sembra essersi smarrita come confermato dalle ultime prestazioni contro Casarano e Nardò che hanno fruttato appena due punti. Il presidente Massimo Giove guarda in faccia realtà e ammette: ' E' stato un campionato negativo dalla prima giornata, ma andiamo avanti per chiuderlo nel miglior modo possibile, provando magari a riscattarci nei playoff e chissà che in  estate succeda qualcosa- confida ala Gazzetta. Nel frattempo, però, sto iniziando a pensare alla squadra per la  prossima stagione insieme al diesse De Santis. Lui è un punto fermo del progetto, ho piena fiducia e gli darò carta bianca per allestire il nuovo Taranto. Saranno fatte attente valutazioni su chi trattenere di questo gruppo; manderò via dal Taranto chi avrà fallito'. Diverse le lacune mostrate dalla squadra attuale ma Giove punta il dito sull'attacco:' I problemi maggiori siedono nel reparto avanzato. Sulla carta avremmo dovuto avere un attacco dai gol facile, con tanti giocatori abituati alla doppia cifra- prosegue-, invece fatichiamo a trovare la porta. Diversi big lì davanti stano dando poco e se vuoi vincere devono essere proprio le punte a fare la differenza. Anche i nuovi non incidono? Devono avere il tempo di inserirsi, ma Goretta a Nardò mi è piaciuto.Non mi spiego la sostituzione una volta passati in vantaggio'. Nel mirino della critica è finito, inevitabilmente, anche il tecnico Panarelli, non certo essente da colpe:' Risultati alla mano, abbiamo verificato che non era questione di allenatore, perchè anche con l'avvicendamento in panchina il rendimento di alcuni singoli non è mutato e i risultati scarseggiano. In campo vorrei vedere una squadra che corre e combatte. Ci piaceva Bollino, però non si è presentato a Taranto per le visite mediche e, dopo alcuni errori commessi in estate, non prendiamo più nessuno a scatola chiusa. Arriveranno alcuni under per avere maggiori soluzioni tattiche. Da domenica, mi aspetto più giovani in campo, lasciando in tribuna chi passeggia'. La chiosa è sulla contestazione nei confronti della società:' Rispetto la decisione di tifosi e anche loro devono comprendermi. Sono molto amareggiato ma il calcio ci insegna che vincere non è mai facile. Ho la coscienza a posto avendo fatto parecchi sacrifici'. Ieri pomeriggio, intanto, la ripresa della preparazione in vista della sfida casalinga col Grumentum. Si vocifera di una possibile esclusione eccellente (D'Agostino?) ma in caso di ulteriori risultati deludenti c'è chi ipotizza un clamoroso ritorno di Ragno.
MRB.it Tag:
la gazzetta del mezzogiorno
taranto fc
serie d
serie d girone h
lega nazionale dilettanti
lnd
dilettanti
rassegna stampa