Le pagelle: bene gli under, attacco troppo sterile
TARANTO-CASARANO 0-0 | Matute convince, Genchi e D'Agostino non si vedono
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Genchi, in azione contro il Casarano - foto Luca Barone
Roberto Orlando | 12 Gennaio 2020 - 17:26
Sposito, 7: miracolo alla fine del primo tempo e un altro paio di interventi decisivi.
Marino, 5.5: copre bene e cerca di spingere sulla fascia, cercando il dialogo con i compagni di reparto. 6 (dal 69' Pelliccia, 5.5: se è stato inserito per fare la differenza, questa non si è vista proprio).
Ferrara, 6: corre e lotta come sempre, perdonabile qualche sbavatura in fase di disimpegno.
Matute, 6: sempre presente a centrocampo non fa sentire la mancanza di Manzo. Buono in fase di costruzione.
L. Manzo, 6: il Casarano giocava di rimessa, ma la coppia di difesa è stata sempre attenta.
Benvenga, 6: stesso discorso come per il suo collega, Benvenga ha provato anche il tiro da fuori con poca fortuna. 
Guaita, 6: più incisivo nel primo tempo, a schieramento coperto del Casarano gli spazi a sua disposizione si annullano (dal 69' Oggiano, 5.5: in forse alla vigilia, cerca di dare il suo contributo. Poco efficace).
Cuccurullo, 6: buona la prestazione del giovane under, sia in fase di difesa che in quella di costruzione. 
Olcese, 6: sornione, alterna belle giocate a d'azioni inguardabili. Va vicino al gol e per alcuni tratti è stato l'uomo più pericoloso in area (dal 79' Goretta, s.v.). 
D'Agostino, 5.5: decisamente meglio nel primo tempo, quando arriva al tiro e mette in mezzo qualche cross interessante. Svanisce nella ripresa, sbagliando anche qualche palla di troppo.
Genchi, 5.5: da esterno a piede invertito rallenta l'azione offensiva del Taranto. Buone le sue palle al centro per Olcese, ma va al tiro solo su calcio di punizione. 

Panarelli, 5.5: la squadra si muove bene, dove funziona perfettamente è nel reparto di difesa e in fase di interdizione a centrocampo. In attacco si è smarrita la vena offensiva dei suoi attaccanti, serviti solo dai cross dalle fasce. Influenti i cambi. 

Casarano, 5: i salentini arrivano allo Iacovone per fare risultato, ma alla fine vengono schiacciati nella loro trequarti dal Taranto. Rinunciano a giocare affidandosi solamente alle ripartenze. Davvero poca cosa.

Arbitro, 6.5: il sig. Vingo di Pisa arbitra con molta lucidità, fa giocare e decide bene su alcuni falli dubbi. Giusti i cartellini.
MRB.it Tag:
serie d
girone h
casarano
lnd
taranto fc
taranto-casarano
serie d girone h