L'Inter abbatte il Genoa, tornano a vincere Udinese e Spal
SERIE A | I nerazzurri rispondono con un poker alla Juventus, Esposito entra nella storia del club
Serie A Tutte le News
Calcio Tutte le News
Foto Instagram Inter
Armando Torro | 21 Dicembre 2019 - 23:15
Tempo di lettura: 3 minuti e 23 secondi
La Juventus chiama, l'Inter risponde forte, sempre con l'uomo simbolo di questa stagione. Lukaku segna, fa assist, spreca e regala sogni contro il Genoa a San Siro nel secondo anticipo del sabato della 17esima giornata di Serie A.

Conte schiera per la prima volta titolare Esposito per fare coppia davanti con il belga in assenza di Martínez e si vede un minimo di affiatamento, ma soprattutto l'ex Manchester United apre gli spazi per gli inserimenti dei centrocampisti sui cross dalle fasce. Nel primo di questi Radu è straordinario a dire di no a Gagliardini (sostituto di Brozovic squalificato), ma Lukaku lasciato solo da Romero non perdona e porta avanti i nerazzurri al 31'. Tempo di rimettere il pallone a centrocampo e l'Inter riparte forte segnando da rimessa laterale: controllo e palla a rimorchio del 9 per Gagliardini che calcia forte e, aiutato anche da una deviazione, raddoppia. La squadra di Motta (dead man walking sulla panchina del Grifone) accusa il colpo e in apertura di ripresa Romero sbaglia il rinvio servendo Lukaku che spara addosso a Radu, il Genoa si risveglia e Sanabria saggia i riflessi di Handanovic, poi ancora Gagliardini penetra in area e si guadagna il rigore. L'incaricato designato dagli 11 metri è Lukaku, ma tutto lo stadio invoca Esposito, così il belga gli concede il tiro e il ragazzo non sbaglia, diventando il primo giocatore della storia nerazzurra per precocità di gol a San Siro, commovente la dedica alla madre, a San Siro (17 anni, 5 mesi e 19 giorni, superato Bergomi che lo fece in Coppa Italia nel 1981 contro il Milan). Il poker lo chiude ancora Lukaku a 20' dalla fine sull'ennesimo pallone recapitato in area da Candreva, uscito tra gli applausi.

Se l'Inter conferma il primo posto con la Juve, il Cagliari rischia di perdere il quinto in favore dell'Atalanta (gioca domenica nel lunch match contro il Milan) subendo la seconda sconfitta consecutiva, questa volta in casa dell'Udinese. Sono tre punti fondamentali per i friulani che non vincevano dal 3 novembre e passano grazie al redivivo De Paul (gran tiro all'incrocio dei pali) e Fofana subito dopo il momentaneo pareggio dei sardi nell'unica giocata degna di nota di Joao Pedro (84' e 85'). Gotti mangerà il panettone, Maran lo troverà un po' indigesto pensando ai punti persi tra Lazio e Udinese dai suoi.

Non può sorridere neanche Mazzarri perché il suo Torino perde in serata rimontato dalla Spal (e Semplici tira un sospiro di sollievo). Eppure le premesse del primo tempo vanno in direzione dei granata che passano dopo appena 4' con la mischia risolta da Rincón e si vedono negare due volte il raddoppio da Berisha (su Berenguer e Belotti). Dall'altra parte Sirigu salva il risultato per i padroni di casa all'Olimpico, ma non può nulla su Strefezza lasciato solo in area (nell'azione precedente si fa male Ansaldi) dalla difesa. E se il pareggio degli emiliani arriva in momentanea superiorità numerica, il gol della vittoria a firma Petagna (81') è in 11 contro 10 effettivi per l'espulsione di Bremer al quarto d'ora della ripresa. Anche se fino a quel momento è proprio il Toro la squadra più pericolosa con l'ultima occasione capitata al 70' su un'altra mischia in area ospite. La Spal così non è più ultima in classifica perché sorpassa il Genoa, i granata chiudono il 2019 tra i fischi e con un'altra rimonta dolorosa.

Udinese-Cagliari 2-1
39' De Paul, 85' Fofana (U); 84' Joao Pedro
Inter-Genoa 4-0
31',71' Lukaku, 32' Gagliardini, 64' Esposito r
Torino-Spal 1-2
4' Rincón (T); 43' Strefezza, 81' Petagna (S)

Juventus 42*
Inter 42*
Lazio 36
Roma 35*
Cagliari 29*
Atalanta 28
Parma 24
Torino 21*
Napoli 21
Milan 21
Sassuolo 19
Bologna 19
Verona 19
Udinese 18
Fiorentina 17*
Lecce 15
Sampdoria 15*
Brescia 13
Spal 12
Genoa 11

* una partita in più



MRB.it Tag:
serie a
inter
genoa
lukaku
esposito
udinese
cagliari
spal
torino