Juventus-Sampdoria apre la 17esima giornata
SERIE A | Si comincia nel giorno del recupero di Brescia-Sassuolo. Turno frammentato per la finale di Supercoppa: Fiorentina-Roma venerdì e Atalanta-Milan domenica all'ora di pranzo
Serie A Tutte le News
Calcio Tutte le News
Foto Instagram Juventus
Redazione MRB.it | 18 Dicembre 2019 - 16:00
Proprio nel giorno in cui si recupera Brescia-Sassuolo (ore 20:45) per la settima giornata di Serie A, inizia il turno numero 17, l'ultimo del 2019.
È un turno più frammezzato del solito a causa della finale di Supercoppa Italiana in programma a Riad questa domenica alle 17:55: la Juventus apre infatti oggi alle 18:55 a Genova contro la Sampdoria appena uscita dalla zona retrocessione grazie alla vittoria del derby, mentre la Lazio dovrà recuperare la sfida al Verona addirittura il 5 febbraio 2020, a causa dei turni infrasettimanali e delle partite di Coppa Italia per biancocelesti (che non possono anticipare avendo giocato a Cagliari solo lunedì) e gialloblù.

La co-capolista ha il compito di vincere per staccare l'Inter in vista del match dei nerazzurri in casa contro l'altra genovese, il Genoa, sabato alle 18. Ma al tempo stesso Sarri pensa al turnover e il più grande beneficiario di questa scelta è Buffon che eguaglierà il record di presenze nel massimo campionato di Maldini (647, obiettivo che sembrava impossibile da raggiungere quando il portiere si trasferì al Paris Saint Germain nell'estate 2018). A batterlo ci proverà Quagliarella, che da ex ha segnato solo due reti, una decisiva con la maglia del Torino nel derby, alla Juve.

Fiorentina e Roma chiudono il 2019 con il big match di venerdì al Franchi: è la seconda partita consecutiva in casa per i viola e la seconda trasferta consecutiva di venerdì in A per i giallorossi. Al momento le incognite sono più per Montella che non sa se potrà avere a disposizione dal primo minuto Castrovilli e Chiesa, mentre Fonseca deve scegliere se confermare o meno capitan Florenzi.
Dopo questi due anticipi sono in programma i tre del sabato, iniziando da Udinese-Cagliari alle 15 che potrebbe spingere ancora in zona retrocessione i friulani. Come detto, alle 18 l'Inter risponderà alla Juventus senza avere però Martínez squalificato in coppia con Lukaku in attacco e contro l'ex Thiago Motta che si gioca la panchina del Grifone. In serata Torino-Spal: a proposito di rischio esonero, Semplici è costretto a fare punti all'Olimpico contro i granata che dopo la rimonta subita a Verona vogliono vincere ed entrare in lotta per l'Europa League.

Questa dipenderà anche da Atalanta-Milan, match di cartello della domenica da giocare all'ora di pranzo: favoriti i nerazzurri anche senza Zapata, mentre l'assenza di Hernández tra i rossoneri ha un peso decisamente maggiore, essendo lui il capocannoniere della squadra insieme a Piatek che nell'ultimo match a Bergamo contribuì alla vittoria dei suoi.
Alle 15 due partite, cioè Parma-Brescia e Lecce-Bologna da tenere d'occhio in ottica salvezza, poi alle 20:45 il posticipo Sassuolo-Napoli: una sorta di incubo per Gattuso perché De Zerbi era proprio l'allenatore del Benevento nella prima trasferta del tecnico calabrese al Milan, ma stavolta gli azzurri hanno il mezzo vantaggio dei maggiori giorni di riposo a disposizione.

Brescia-Sassuolo recupero
Sampdoria-Juventus
Fiorentina-Roma
Udinese-Cagliari
Inter-Genoa
Torino-Spal
Atalanta-Milan
Parma-Brescia
Lecce-Bologna
Sassuolo-Napoli
Lazio-Verona rinviata al 05/02/2020

Juventus 39
Inter 39
Lazio 36
Roma 32
Cagliari 29
Atalanta 28
Parma 24
Torino 21
Napoli 21
Milan 21
Bologna 19
Verona 19
Fiorentina 17
Sassuolo 16*
Lecce 15
Sampdoria 15
Udinese 15
Brescia 13*
Genoa 11
Spal 9

* una partita in meno




MRB.it Tag:
serie a
juventus
sampdoria
lazio
verona
brescia
sassuolo
atalanta
milan
buffon
fiorentina
roma