NUOTO

Europei di Glasgow, Benedetta si ferma in batteria

La Pilato sui 100 rana ottiene il terzo tempo tra le italiane

Benedetta Pilato

Dopo le emozioni degli scorsi giorni, è tornata in acqua Benedetta Pilato, la campionessa europea dei 50 rana. C’era molta attesa per il suo confronto con la specialità dei 100 rana, gara nella quale è cresciuta sensibilmente nelle ultime settimane e che è il banco di prova per le qualificazioni alle olimpiadi di Tokyo 2020. Certamente il percorso della Pilato, in questa fase di crescita, non sono certamente le olimpiadi a tutti i costi, ma il continuare a migliorarsi nei tempi seguendo il suo percorso atletico e professionale.

Nelle batterie, quindi, attesissime, Martina Carraro e Arianna Castiglioni, le dominatrici italiane di questa specialità, nonché Francesca Fangio e la nostra Benedetta Pilato: a rendere più entusiasmante la già agguerrita rivalità tricolore ci si sono messe anche le regole della competizione, che prevedono soltanto due atlete della stessa nazionale alle semifinali.

Benedetta, impegnata nella sesta batteria, ha nuotato in 1'06"07, ottenendo così il terzo posto tra le italiane, non qualificandosi per le semifinali.

Così le italiane
Martina Carraro: 1'04"66
Arianna Castiglioni: 1'05"46
Benedetta Pilato: 1'06"07
Francesca Fangio: 1'06"42


Scroll to Top