Importante doppio colpo esterno di Foggia e Taranto
SERIE D/H - 12A. GIORNATA | Il Bitonto rimane momentaneamente a +1 per la gara interrotta al 55' col Grumentum. Poker casalingo per Team Altamura e Agropoli
Serie D Tutte le News
Calcio Tutte le News
Armando Torro | 19 Novembre 2019 - 15:00
Una vittoria esterna per mettere pressione alla capolista Bitonto. Era l'obiettivo delle inseguitrici Taranto e Foggia nella dodicesima giornata del girone H di Serie D, obiettivo più che raggiunto anche perché i neroverdi vengono impantanati (letteralmente, a causa della pioggia) sullo 0-0 per quasi un'ora al Città degli Ulivi contro il Grumentum. Il risultato è che il Bitonto dovrà recuperare una partita (35' più recupero del secondo tempo) e al momento ha solo un punto di vantaggio sul secondo posto occupato da rossoneri e rossoblù.
E se il Taranto ha sostanzialmente passeggiato su un campo pesante come quello di Francavilla in Sinni, riuscendo a resistere nei pochi momenti di pressione dei lucani, ed è uscito con un notevole 4-0 dal Fittipaldi, il Foggia ha dimostrato ancora una volta caparbietà nel derby vinto 2-1 ad Andria con la Fidelis, favorito anche dalla superiorità numerica sempre in una gara condizionata dalla pioggia e dall'espulsione di Zingaro.

Vince fuori casa anche il Cerignola sul Gladiator con un meritato 3-0 in cui gli uomini di Feola dominano tutta la partita e vanno a segno con Loiodice, Rodriguez e Marotta chiudendo di fatto il match e amministrandolo a partire dal 50'. Non riesce nella stessa impresa, invece, il Casarano bloccato a Vallo della Lucania dalla Gelbison in uno 0-0 (il quarto pareggio con questo risultato in casa per i campani) dalle poche emozioni, a parte il gol annullato a Varela per fuorigioco e quello divorato da Tandara a 4' dalla fine.
Chi si conferma in buona salute è il Sorrento che, dopo il colpo esterno a Foggia, batte 1-0 il Nardò in casa grazie al solito Gargiulo, ma i neretini si rendono davvero pericolosi sulle situazioni di palla inattiva sfiorando prima il possibile vantaggio e poi il pareggio.
Riprende la sua corsa il Fasano che vince il derby contro il Gravina con lo stesso punteggio e più o meno le stesse modalità perché i gialloblù possono recriminare per le occasioni che non danno vita a un pareggio che forse sarebbe stato più giusto. Ma Corvino decide il match su un rigore causato ingenuamente da Mbida e il fuorigioco millimetrico che cancella l'1-1 di Ficara.

Il Brindisi, invece, certifica la sua crisi di gol più che di risultati: ad Altamura dopo un primo tempo equilibrato e con occasioni da entrambe le parti terminato sullo 0-0, la Team schiaccia il piede sull'acceleratore e passa subito in vantaggio con Tedesco.
È la svolta della partita perché da lì in poi la squadra di Monticciolo segna praticamente a ogni tiro in porta e ne fa altri tre, condannando a un pesante 4-0 esterno Ciullo al nuovo esordio sulla panchina biancoazzurra.
E a proposito di poker, è notevole quello in rimonta dell'Agropoli che vince il derby salernitano con la Nocerina: la riscossa per il 4-2 dei delfini nasce da Agate che tra fine primo tempo e inizio ripresa pareggia il doppio vantaggio molosso, poi Camara e Semati in 2' stendono gli ospiti e riportano alla vittoria i biancoazzurri.

MRB.it Tag:
serie d
girone h
lnd
foggia
taranto
bitonto
grumentum
team altamura
agropoli
brindisi
francavilla
fidelis andria