Il Foggia crolla in casa, il Fasano viene raggiunto due volte a Nocera
SERIE D/H - 11A. GIORNATA | Il Taranto tiene il passo del Bitonto, tornano alla vittoria Casarano, Gravina e Cerignola
Serie D Tutte le News
Calcio Tutte le News
Armando Torro | 12 Novembre 2019 - 14:00
Ci sono due sorprese nell'undicesima giornata del girone H di Serie D e sono in alta classifica. La più clamorosa e la doppia rimonta della Nocerina in casa contro il Fasano: prima il 2-0 firmato dai diagonali di Seri e Corvino raggiunto dal colpo di testa di Ciampi a pochi minuti dalla fine del primo tempo; poi anche in 10 il pareggio con Sorgente a inizio ripresa, ma i gol di Diaz e Prinari sembrano chiudere i conti. Ma sono due punizioni di Liurni a calare il poker rossonero di risposta: prima trova la deviazione di Fortunato con un tiro cross teso, poi al 95' scaglia direttamente all'incrocio un destro poderoso dai 25 metri.

E a proposito di rossoneri, fa molto rumore anche la vittoria del Sorrento a Foggia decisa nel primo quarto d'ora del match: Herrera realizza dal dischetto spiazzando Fumagalli al 9', poi al 13' pennella su punizione col destro e pesca la testa di Gargiulo. L'impresa già difficile diventa impossibile per il rosso diretto a Campagna (fallo di reazione) e infatti la squadra di Corda nel secondo tempo crea poco e non si rende mai realmente pericoloso.
Il Bitonto infila la quarta vittoria consecutiva e il secondo 3-0 esterno a Nardò dopo quello di Brindisi: ancora una volta il protagonista è Patierno, autore della tripletta che fa fuori i granata sempre più ultimi. La forza dei neroverdi è in capo e in coda: non subiscono gol dallo 0-1 casalingo contro l'Agropoli (7 giornate fa) e il suo bomber ne ha fatti 11. Proprio l'Agropoli poteva essere l'insidia del Taranto che invece fa cinquina allo Iacovone contro i campani e ritrova Genchi, autore di una doppietta: praticamente tutto facile per i rossoblù che agganciano il Foggia al secondo posto in classifica e scavalcano il Fasano.

Sorridono Gravina e Casarano (entrambe ora a quota 17) che vincono in casa le sfide contro Fidelis Andria e Gladiator: se ai gialloblù basta il solito Santoro per portare a casa il derby, Bitetto esordisce bene sulla panchina dei rossoazzurri ribaltando il match contro i campani grazie alle reti di Mincica e Russo che rispondono alla conclusione dalla distanza di Vitiello che entra in porta con la complicità di Al Tumi.
Stesso risultato (2-1) per Feola nel suo ritorno a Cerignola nella gara del Monterisi contro il Francavilla: apre Longo al 39' di testa, i lucani prima dell'ora di gioco pareggiano con Mancino, ma poco più tardi ci pensa ancora l'attaccante gialloazzurro a realizzare il tap-in che firma il gol vittoria.

Terza modalità diversa per il 2-1, invece, per il Grumentum che batte la Team Altamura: i lucani scappano con Bongermino e Falco, inutile la rete di Guadalupi a un quarto d'ora dalla fine.
Delusione, invece, per il Brindisi che al Fanuzzi cede alla Gelbison che colpisce al primo vero affondo: Varela porta in vantaggio i rossoblù al 5' e l'1-0 dura fino alla fine della prima frazione nonostante occasioni da entrambe le parti. Nella ripresa i biancoazzurri sprecano tre palle-gol per il pareggio e al 70' Pipolo gela i padroni di casa che non segnano per la terza partita consecutiva e questo costa l'esonero a Olivieri.


MRB.it Tag:
serie d
girone h
lnd
foggia
sorrento
fasano
nocerina
bitonto
taranto
casarano
cerignola
gravina