Il mio sogno più grande, donne e calcio
LE VOCI DI MRB.IT | Dalla rubrica dedicata ai film sul calcio, 'Cinema Footlball Club'
Cinema Football Club Tutte le News
Le Voci di MRB.it Tutte le News
foto da movieplayer.it
Angelica Grippa | 31 Ottobre 2019 - 15:00
“Quando una donna si mette in gioco, le regole le decide lei”

Il mio sogno più grande: film del 2007 diretto da Davis Guggenheim, incentrato sul mondo del calcio femminile, e su i sui pregiudizi. La protagonista è un’adolescente, che dopo la morte del fratello maggiore, giovane promessa del calcio, decide di realizzare il grande sogno del fratello: vincere con la propria squadra segnando il gol decisivo. Il film si basa su fatti realmente accaduti all’attrice Elisabeth Shue che nel film interpreta la mamma della protagonista. Riuscirà a realizzare il sogno del fratello contro tutto e tutti, riuscirà a combattere contro il pregiudizio che vuole una donna non all’altezza di un performance calcistica adeguata?

Gracie Bowen è una quindicenne liceale con 3 fratelli e un padre con un amore ossessivo per il calcio, tra tutti adora il fratello maggiore Johnny. Il ragazzo è una stella della squadra liceale e sogna una futura carriera da calciatore. Un giorno maledetto un brutto incidente stradale si porta via Johnny e tutta la vita di Grace e della sua famiglia. Da quel brutto momento la ragazza prende una decisione, realizzare quello che il fratello non è riuscito a compiere per il fato avverso, così entra nella squadra maschile di calcio della scuola dove militava il fratello. Con tantissimi sacrifici, e con un allenamento costante Gracie cercherà di essere all’altezza della situazione. Ma sopra ogni cosa la ragazza dovrà affrontare il pregiudizio che da sempre vige nel mondo del calcio nei confronti delle presenze femminili. Anche a costo di compromettere la media scolastica la ragazza metterà il suo obiettivo davanti ad ogni cosa, e alla fine riuscirà a segnare quel gol decisivo davanti agli occhi di tutti, che permetterà alla squadra di vincere.

L’interpretazione degli attori è la parte più bella della pellicola, dove molte volte il calcio passa in secondo piano di fronte ai sentimenti dei personaggi. La vicinanza della regia con le vicende trattate si evince dalle scene sentimentali che descrivono con precisione le sensazioni che assalgono gli interpreti. Grace sarà brava non solo a riscattare una morte prematura, ma soprattutto a riportare alla vita l’intera famiglia, grazie alla passione. Lo sport salva, lo sport spiega, lo sport può diventare una parte talmente importante della vita che può far trovare la strada perduta.

Il tema fondamentale del film è il calcio femminile, la ragazza si confronta continuamente con i suoi coetanei maschi sulle performance sportive, ma la riflessione del regista va oltre. La protagonista verrà trattata in tutto e per tutto come un uomo, per dimostrare che essere donna non fa affatto nessuna differenza!
MRB.it Tag:
football movie
il calcio nel cinema
calcio
cinema