TARANTO FC

Gol e record, chi è il migliore?

Mertens è meglie e Pelè? E Genchi è meglie e Castellano?

Foto Luca Barone

Mentre scriviamo Dries Mertens del Napoli ha realizzato il gol del vantaggio dei partenopei in Champion’s League contro il Salisburgo. Il commentatore Sky ha subito rimarcato come con questo gol il belga abbia raggiunto Maradona nella speciale classifica dei marcatori di sempre del Napoli con 115 gol; al primo posto c’è Marek Hamsik con 121.

Mertens è meglie e Maradona? Mah, non diciamo eresie… certo è che se i gol realizzati possono essere l’unico indicatore per individuare un attaccante che vale, allora occorre fermarsi un attimo: rispetto ai tempi di D10S oggi si gioca di più tra campionato e Coppe, e naturalmente si segna di più rispetto ai campionati degli anni ’80 e ’90. Quindi, forse, l’unico indicatore per “pesare” un attaccante è la media gol. E allora, Mertens è meglie e Maradona? No, il folletto Belga ha giocato 32 partite in più rispetto a Diegol, con una media gol per partita di 0,39 rispetto a Maradona, 0,44. Anche se, c’è da dire, che mentre El Diego segna un gol ogni 197’, Mertens invece 1 ogni 160’; un altro parametro da valutare, che potrebbe essere ancora più incisivo. In testa a questa speciale classifica, a Napoli, c’è Edinson Cavani, 104 reti in 138 gare, 0,75 gol a partita, 1 rete ogni 111’. Un mostro di bravura; a seguire il pipita Higuain, 92 reti, 0,63 gol a partita, 1 rete ogni 121’.

In serie A lo scettro di marcatore di tutti i tempi è di Silvio Piola, 267 reti in 537 partite (media gol 0,49), seguito da Francesco Totti, 250 reti in 618 partite (media gol 0,40). Ma a questo punto, chi è il migliore di tutti? È Gunnar Nordhal, 224 reti in 291 gare, una media straordinaria di 0,76 gol a partita. Irraggiungibile per Altafini, Di Natale e Roberto Baggio. Ma… se dovessimo applicare questo metodo al Taranto in campionato? Parleremmo ancora di Martino Castellano?

Martino Castellano, appunto, 243 presenze in rossoblù e 91 reti, media gol 0,37; il secondo in classifica, Vincenzo Castellano, 240 presenze e 61 reti, media gol 0,25. Un po’ bassina, come media.

Questa la classifica dei migliori cannonieri del Taranto in campionato in ordine di media reti:

Giuseppe Genchi, 79 presenze e 52 gol, media gol 0,65;
Luigi Molinari, centravanti di Castellammare, omonimo dell'argentino Hernan, in rossoblù dal 1938 al 1947, 94 presenze e 61 reti, media gol 0,64 a partita;
Christian Riganò, 68 presenze e 42 gol, media gol 0,61;
Stefano D’Agostino, 62 presenze e 36 reti, media gol 0,58.

Questa classifica ha qualche significato sul valore dei nostri attuali attaccanti? A dirlo solo il rettangolo verde, certo è che il potenziale c’è. Adesso occorre metterlo in campo.


Scroll to Top