Stefano Manzo: 'Troppe persone a bordo campo a Foggia, Gigi non ha fatto niente'
TARANTO FC | Il centrocampista rossoblù smentisce Corda: 'L'anno scorso non si incrociò con lui, era ancora inibito'
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Foto MRB.it - Luca Barone
Redazione MRB.it | 8 Ottobre 2019 - 23:25
Arriva un pesante "j'accuse" da parte di Stefano Manzo verso il Foggia. Il centrocampista del Taranto ha raccontato la sua versione dei fatti accaduti durante il rientro negli spogliatoi alla fine del primo tempo del match allo Zaccheria: “Fuori a bordo campo c'erano troppe persone. Se non erano 30, almeno 20, e poi queste sono entrate anche nel tunnel. Ci hanno provocato, siamo stati aggrediti, per me è stata una cosa premeditata dal Foggia", ha affermato all'inizio della trasmissione Studio 100 Sport Magazine.

Oltre all'accusa, una difesa del suo compagno di squadra e omonimo, Luigi Manzo: "Gigi non ha fatto niente. Lui ha tentato di difendere il mister, ma non ha fatto niente per meritare l'espulsione. Se queste cose vengono provocate dalle altre società noi che dobbiamo fare? Non abbiamo neanche reagito". Poi ha aggiunto: "Ricordiamoci che Ninni Corda non si incrociò con Gigi l’anno scorso perché era ancora inibito, altro che vecchi screzi", ha detto commentando le parole del tecnico rossonero nel post partita.

E a proposito di quanto successo in campo, il giudizio è altrettanto netto: "Nel primo tempo abbiamo avuto anche occasioni pericolose, loro giocavano buttando la palla in avanti e hanno creato poco. Poi è chiaro che è cambiata la partita nel secondo tempo. Noi abbiamo da migliorare e speriamo di riprendere il cammino da domani e domenica", ha commentato. 

Certo non è soddisfatto della posizione in classifica del Taranto e dei punti conquistati nelle prime 6 giornate: "Ci aspettavamo di partire diversamente, ma non abbiamo fatto drammi. Abbiamo rabbia, perché anche il pareggio avrebbe avuto un altro sapore, certamente avremmo voluto 6 punti in più. Sicuramente non snobberemo la Coppa Italia, ci teniamo a vincere ogni partita e vorremmo regalare queste gioie a una città che soffre per altre questioni”, ha aggiunto a proposito del prossimo match allo Iacovone contro il Cerignola". 
E il peso sulle spalle è quello giusto: "Sappiamo di avere una grande responsabilità nelle partite, ma non c’è una pressione tale da farci soffrire. Se l’ambiente ci desse una mano ci faciliterebbe il compito, questo è certo", ha concluso Stefano Manzo. 
MRB.it Tag:
serie d
girone h
lnd
stefano manzo
luigi manzo
foggia
taranto