Diciotto anni fa la storica corsa di Mazzone
AMARCORD | Indimenticabile gesto dell'allora allenatore del Brescia durante il derby contro l'Atalanta
Serie A Tutte le News
Calcio Tutte le News
Carlo Mazzone- Foto Rompipallone.it
Redazione MRB.it | 30 Settembre 2019 - 18:28
Accadeva diciotto anni fa, era il 30 settembre 2001: Brescia-Atalanta finì 3-3 grazie a Roberto Baggio che mise a segno una tripletta, ma due di questi gol arrivarono al 75° e al 92° permettendo alle 'rondinelle' di agguantare il pareggio nel derby. Quel gol allo scadere diede vita a un pezzo di storia del nostro calcio: la corsa di Carlo Mazzone sotto la curva dei tifosi bergamaschi.

Partendo dall'inizio, quel derby vide l'Atalanta segnare tre gol nel primo tempo(gol di Sala, Doni e Comandini) e andare a riposo con il risultato di 1-3. Da qui in poi, la curva bergamasca iniziò a esibirsi in cori contro Mazzone, all'epoca allenatore del Brescia ma anche romanista doc(maggiori rivali dell'Atalanta). Infastidito dai cori, dopo il gol del 2-3 di Baggio, l'allenatore romano, rispose promettendo di andar sotto la loro curva in caso di pareggio da parte della sua squadra. Dopo circa quindici minuti, il solito Baggio, siglò il gol del 3-3 allo scadere; Rete che fece scattare Mazzone in una corsa vendicativa e piena di rabbia fin sotto la curva dove presidiavano i tifosi bergamaschi, inutile fu il tentativo del suo vice, Leonardo Menichini, di fermarlo.

Successivamente la punizione fu pesante, in quanto il tecnico fu squalificato per ben 5 partite, ma questo ancora oggi passa in secondo piano. Assistemmo a una corsa genuina e di rara bellezza, uno di quei gesti che forse, nel mondo del calcio, non vedremo più.
MRB.it Tag:
amarcord
serie a
brescia
atalanta
mazzone