Poker nel segno di D'Agostino e Guaita
TARANTO-NARDÒ 4-0 | La sblocca il 10 su punizione, i rossoblù dilagano dopo l'espulsione di Danucci
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
L'esultanza dopo il secondo gol di Croce - foto Luca Barone
Roberto Orlando | 15 Settembre 2019 - 17:57
PREPARTITA - Il Taranto, privo dello squalificato Genchi, vuole continuare a vincere e riprendere il suo cammino. Dall'altro lato il Nardò, che dopo due sconfitte consecutive di certo non vuole fare la vittima sacrificale e a Taranto, secondo le indicazioni del suo tecnico, viene a giocarsela.

PRIMO TEMPO - I rossoblù di mister Ragno si schierano inizialmente con un 3-5-2: D'Agostino gioca la prima da titolare dietro Favetta a cercare di vivacizzare il gioco. La prima azione è di marca rossoblù ed è Favetta che dal limite di destro spedisce fuori. Al 20' su cross di Guaita, Ferrara al volo spedisce alto: è l'unica conclusione dei rossoblù, a riprova che il Nardò gioca molto sulla difensiva, schierando tutti e undici i suoi giocatori dietro la linea della palla. I neretini giocano di rimessa, è su un calcio d'angolo pervengono al tiro con Mengoli, mettendo paura alla retroguardia jonica. La partita sembra scivolare via nella totale noia, l'unico lampo al 40' lo regala Favetta che imbeccato sulla verticale da Galdean, a tu per tu con Mirarco, seppur disturbato da due difensori, colpisce il palo alla destra del portiere granata.

SECONDO TEMPO - La ripresa sembra ricalcare il copione del primo tempo, e a sbloccare la situazione, come solo in questa occasione può accadere, è un calcio da fermo. Proprio D'Agostino, il più atteso dai tifosi, al minuto 8 disegna una traiettoria sulla quale Mirarco non può far nulla. Naturalmente il Nardò deve aprirsi e lo fa in maniera anche oltre il consentito, rimanendo in dieci uomini per l'espulsione di Danucci. A questo punto il Taranto prende in mano la partita e diventa una gara a senso unico. Ci pensa Guaita a raddoppiare per il Taranto con uno splendido esterno destro su assist di favetta, poi Antonio Croce subentrato da pochi minuti proprio a Ciro Favetta chiude i conti triplicando le reti per i rossoblù. La partita scivola sul velluto per il Taranto che perviene al quarto gol su rigore ancora con Croce nei minuti di recupero.

COMMENTO - Questa partita poteva essere sbloccata soltanto da un episodio e ci ha pensato il giocatore più atteso, Stefano D'Agostino. Dopo l'espulsione di Danucci tutto è filato sul velluto per i rossoblù che hanno addirittura dilagato. Giornata importante anche dal punto di vista della prestazione con Galdean e Guaita davvero sugli scudi. Tutto ciò fa ben sperare per le prossime giornate.

TARANTO-NARDO' 4-0
Stagione 2019/2020, 3a Giornata - Dom 15.09.2019
TARANTO (3-5-2): Giappone; De Caro, L.Manzo, Allegrini (2'st Benvenga); Guaita, Matute, Galdean (25'st S.Manzo), Cuccurullo (33'st Marino), Ferrara; D'Agostino (38'st Oggiano), Favetta (29'st Croce). A disposizione: Sposito, Pelliccia, De Letteriis, Riccio. Allenatore: Nicola Ragno
NARDO' (3-4-3): Mirarco; Frisenda (26'st Trinchera), Centonze, Aquaro, Stranieri; Cancelli (26'st Vecchio), Danucci, Mengoli; Avantaggiato (33'st Marchionna), Camara (21'st Ayina), Calemme (38'st De Luca). A disposizione: Montagnolo, Spagnolo, Botrugno, Iannucci. Allenatore: Antonio Foglia Manzillo
Arbitro: Carlo Rinaldi di Bassano del Grappa
Assistenti: Vittorio Consonni di Treviglio e Matteo Cardona di Catania
Marcatori: 6'st D'Agostino (T), 25'st Guaita (T), 32'st Croce (T), 48'st rigore Croce (T)
Ammoniti: Benvenga (T), Centonze, Aquaro (N)
Espulsi: Al 12'st Danucci (N) per proteste
Note: Recupero: 1'pt e 5'st. Stadio "Erasmo Iacovone" di Taranto. Partita iniziata alle ore 16.00

MRB.it Tag:
serie d
girone h
lnd
taranto fc
nardò
guaita
taranto-nardo
antonio croce
stefano d'agostino