Coach Olive, 'Cus giovane, solido ed equilibrato'
CUS JONICO TARANTO | L'allenatore del Cus Jonico Basket Taranto analizza roster e avversarie
Cus Jonico Taranto Tutte le News
Basket Tutte le News
foto Vito Massagli
Comunicato Stampa | 9 Agosto 2019 - 20:54
C’è solo il Ferragosto tra il Cus Jonico Basket Taranto e l’inizio della preparazione estiva. Ultimi giorni di vacanze per giocatori e staff tecnico che intorno al 20 di agosto si ritroveranno per cominciare la lunga marcia verso la nuova stagione di Serie C Gold che vedrà l’esordio dei rossoblu il 6 ottobre a Francavilla Fontana.

Proprio nella sua Francavilla quindi comincerà il campionato coach Davide Olive che non si sottrae dall’analizzare il mercato cussino che ha portato tante conferme, da Dusels a Longobardi passando per gli autoctoni Pannella e Bitetti e le novità interessanti come Bricis, Grosso, Di Diomede e Berzins senza dimenticare il grande ritorno dell’altro tarantino, Salerno. “Sono molto soddisfatto – rimarca coach Olive - del mercato portato avanti in estate in stretta collaborazione con il mio staff, dal mio assistente Carone, al ds Vito Appeso con il benestare del gm Roberto Conversano e del presidente Cosenza. Credo che abbiamo svolto un buon lavoro, di certo non avevamo a disposizione un budget per puntare dritti alla serie B ma abbiamo cercato di costruire una squadra solida ed equilibrata”. Il tecnico brindisino analizza uno per uno i tasselli del suo roster: “Grosso ci garantirà tanta esperienza e qualità, i due stranieri Dusels e Bricis saranno i nostri riferimenti offensivi, Longobardi deve cercare di ripetere ciò che di buono ha fatto vedere sul finale della scorsa stagione.

Di Diomede sarà il nostro lungo titolare, un ragazzo giovane ma con buone qualità in entrambe le metà campo. Grande importanza hanno avuto nella costruzione della squadra i giocatori di Taranto.
Abbiamo investito sul ritorno di Gianluca Salerno, play con buone qualità e insieme a lui le importanti conferme di giovani come Pannella e Bitetti che hanno chiuso in crescendo la scorsa stagione. Loro devono trasmettere a tutto il gruppo il senso di appartenenza e l'amore verso i colori rossoblu”.

Il pacchetto under è ancora da completare contando anche sui preziosi inserimenti del vivaio Virtus “ma per adesso – sottolinea Olive - ci siamo assicurati le prestazioni di Berzins, un ragazzo su cui credo tanto, atleta con grandi potenzialità utilizzabile da 3 e da 4. È venuto fuori un gruppo giovane con una media età di 23 anni. Giocheremo in 10 e questo sarà importante soprattutto ai play off dove già dai quarti si gioca al meglio delle 5 gare, con partite ravvicinate”.

Con largo anticipo, a bocce in pieno movimento sul mercato, coach Olive prova a fare le carte della Serie C Gold che verrà: “Ci sono squadre importanti come Monopoli, Lecce che hanno dichiarato di voler vincere il campionato. Secondo me anche Ostuni alla fine sta allestendo una squadra importante. Mentre Molfetta, Vieste e Manfredonia hanno costruito buoni roster. Come al solito sarà il campo a stabilire i reali valori, adesso sono solo considerazioni parziali e sulla carta”.

E il Cus Jonico che ruolo si prepara ad esercitare? “Noi saremo un avversario tosto per tutti – avverte Olive - l'idea mia e del mio valido assistente Claudio Carone è stata quella di costruire un gruppo capace di avere una forte identità difensiva e giocare a ritmi alti, in questo sarà fondamentale il lavoro del nostro preparatore atletico Peppe Diciolla. Senza dimenticare la figura di Salvatore Massari che porterà la sua grande esperienza cestistica nel ruolo di team manager, collante tra squadra, staff tecnico e società. Al di là di tutto però anche per noi sarà il campo a giudicare il nostro lavoro”.
MRB.it Tag:
cus jonico taranto
basket