Varata la campagna abbonamenti, è già polemica?
TARANTO FC | I tifosi divisi tra chi evidenzia pesanti rincari e chi dà fiducia alla società
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Foto Roberto Orlando
Roberto Orlando | 26 Luglio 2019 - 07:15
Il Taranto finalmente vara la campagna abbonamenti (leggi qui) e subito i tifosi iniziano a farsi… i conti in tasca. Come annunciato dal DG Montella nei giorni scorsi, il prezzo avrebbe subito un ritocco verso l’alto, mentre il Presidente Giove aveva comunque detto che sarebbe stato in linea con le società della stessa fascia (quelle che puntano alla promozione, per intenderci). Il rialzo è stato previsto, a detta della dirigenza rossoblù, per gli sforzi che il Taranto ha fatto per allestire la squadra, altamente competitiva.

Facciamo comunque un breve paragone con la scorsa stagione, quando il Taranto, anche su suggerimento della APS Fondazione Taras, varò una campagna abbonamenti popolare. Il DG Montella, in quell’occasione il DG Montella disse che “"il Taranto ha fatto il suo, abbiamo costruito una squadra degna e ora la città deve rispondere a questo nostro invito, se ha voglia di farlo”.



La curva è aumentata di 30€ (6.50 a biglietto circa), mentre la gradinata di 60€ (con un prezzo medio di 9.70 a partita); l’aumento maggiore è per la tribuna centrale, che è passata a 805€. Mentre per il settore popolare significa la rinuncia ad un sabato sera in pizzeria, l’aumento in tribuna centrale, dove dovrebbero esserci i “vip” di Taranto, potrebbe anche essere il modo, per commercianti e professionisti, di sostenere i rossoblù. Per quanto la media di 50€ per una gara di serie D non sia proprio allettante (si pensi ad un Taranto – Grumentum), è comunque un modo di essere vicini alla società. Per chi se lo può permettere...

Anche per i singoli tagliandi l’aumento è davvero corposo: quasi raddoppiato in curva, più che triplicato in tribuna centrale. Anche in questo caso, il ragionamento dei tifosi si è basato soprattutto su chi effettivamente segue il Taranto: chi c’è ogni domenica, col sole o con la pioggia, avrà fatto l’abbonamento, mentre l’occasionale, quello che segue le partite di cartello, quanto sarà spinto a spendere 13€+diritti di prevendita per una partita qualsiasi? Certo non sembra una politica adatta per far tornare allo stadio chi negli anni si è allontanato, ma almeno il presidente Giove è stato chiaro: noi lo sforzo lo abbiamo fatto, adesso lo facciano i tifosi.
Abbiamo raccolto i commenti dei tifosi comuni, quelli che senza problemi faranno l'abbonamento in curva, chi vive lontano e lo renderà disponibile per qualcuno meno fortunato, chi proprio non digerisce questo aumento, chi prima di dare vuole avere, chi farà sacrifici pur di esserci... tante voci dello stesso coro, tutti comunque innamorati del Taranto. E a dire la propria anche il Taranto club #dodicesimouomo con una lettera aperta al Presidente Giove (leggi qui)

A proposito di prezzi in linea con le altre società: prendiamo ad esempio il Bitonto, che dopo una campagna acquisti sontuosa per la serie D, punta alla promozione. Stesso prezzo per la curva e per la gradinata, 125€ per la tribuna scoperta, 200€ per le poltronissime. Il Casarano, altra squadra del segmento, ancora non ha varato la campagna abbonamenti. Si potrebbe vedere la questione da tanti aspetti (lo stadio di Bitonto è più piccolo, Taranto ha un bacino più ampio...) ma la risposta adesso spetta ai tifosi.

L’anno scorso sono stati sottoscritti 1.113 abbonamenti: riuscirà l’arrivo di Ragno, Genchi et altri a far correre il tifoso al botteghino? Noi speriamo sempre nel sostegno alla squadra, tutto il resto va analizzato in altra sede. Come sempre.
MRB.it Tag:
taranto fc
serie d
abbonamenti
campagna abbonamenti
girone h
girone i
lnd
dilettanti