Finale Nazionale Under 16 Eccellenza, la prima giornata
BASKET | L'evento si sta disputando a Taranto
Altre di Basket Tutte le News
Basket Tutte le News
Comunicato Stampa | 17 Giugno 2019 - 12:39
Finale Nazionale Under 16 Eccellenza - Trofeo Claudio Monti
Taranto 16-22 giugno 2019

Resoconto PRIMA GIORNATA a cura dell’Ufficio Stampa Fip, pubblicato sul suto www.fip.it)

Tutte le partite della Finale Nazionale Under 16 Eccellenza - Trofeo Claudio Monti, sono in diretta streaming su www.fip.it/giovanile.
Aggiornamenti, fotogallery, interviste ai protagonisti e tutte le curiosità sulla Finale Nazionale sono sull’evento sulla pagina Facebook @italbasket.

La prima giornata
Partita la Finale Nazionale Under 16 Eccellenza - Trofeo Claudio Monti 2019. Sui listelli del PalaFiom e del PalaMazzola di Taranto si è consumata la prima giornata di gare.

Hanno smosso la classifica Umana Reyer Venezia e Pallacanestro 2.015 Forlì nel Girone A (vittorie su Honey Sport City Roma e su A.D Basket Biancorosso Empoli), Oxygen Bassano e Stella Azzurra Roma nel Girone B (su SS Felice Scandone Avellino e su Pall. Bernareggio 99), Unipol Banca Virtus Bologna e A|X Armani Exchange Olimpia Milano nel Girone C (vincenti su Basket Leonessa Brescia e Team ABC Cantù) e College Basketball ed Petrarca Padova nel Girone D (battute Pall. Don Bosco Livorno e Pallacanestro Varese).

Nella seconda giornata (17 giugno), le 16 formazioni invertiranno il campo di gioco utilizzato quest'oggi. Da formula del Torneo, le vincenti affronteranno le perdenti dell’altra partita del proprio girone.

Tutte le partite della Finale Nazionale Under 16 Eccellenza - Trofeo Claudio Monti, sono in diretta streaming su www.fip.it/giovanile.
Aggiornamenti, fotogallery, interviste ai protagonisti e tutte le curiosità sulla Finale Nazionale sono sull’evento sulla pagina Facebook @italbasket.

I risultati della prima giornata
Girone A
Umana Reyer Venezia - Honey Sport City Roma 73-64
A.D Basket Biancorosso Empoli - Pallacanestro 2.015 Forlì 68-76
Girone B
SS Felice Scandone Avellino - Oxygen Bassano 45-79
Stella Azzurra Roma - Pall. Bernareggio 99 79-47
Girone C
Basket Leonessa Brescia - Unipol Banca Virtus Bologna 56-64
A|X Armani Exchange Olimpia Milano - Team ABC Cantù 76-61
Girone D
Pall. Don Bosco Livorno - College Basketball 62-69
Petrarca Padova - Pallacanestro Varese 73-53

Il programma della seconda giornata
PalaMazzola
Girone A
ore 14.00 Umana Reyer Venezia - A.D Basket Biancorosso Empoli
ore 16.00 Pallacanestro 2.015 Forlì – Honey Sport City Roma
Girone B
ore 18.00 Oxygen Bassano - Pall. Bernareggio 99
ore 20.00 Stella Azzurra Roma - SS Felice Scandone Avellino
PalaFiom
Girone C
ore 14.00 Unipol Banca Virtus Bologna - Team ABC Cantù
ore 16.00 A|X Armani Exchange Olimpia Milano – Basket Leonessa Brescia
Girone D
ore 18.00 College Basketball – Pallacanestro Varese
ore 20.00 Petrarca Padova - Pall. Don Bosco Livorno

Le Classifiche
Girone A
Umana Reyer Venezia 2
Pallacanestro 2.015 Forlì 2
Biancorosso Empoli 0
Honey Sport City Roma 0

Girone B
Oxygen Bassano 2
Stella Azzurra Roma 2
Felice Scandone Avellino 0
Basket Bernareggio 99 0

Girone C
Unipol Banca Virtus Bologna 2
A|X Armani Exchange Olimpia Milano 2
Basket Brescia Leonessa 0
Team ABC Cantù 0

Girone D
College Basketball Borgomanero 2
Petrarca Padova 2
Don Bosco Livorno 0
Pallacanestro Varese 0

Girone A
Umana Reyer Venezia - Honey Sport City Roma 73-64
Inizia con una vittoria la Finale Nazionale Under 16 Eccellenza - Trofeo Claudio Monti dell’Umana Reyer Venezia che sconfigge l'Honey Sport City Roma. Partono fortissimo i veneziani che, trascinati da Casarin (22 punti), piazzano un parziale di 12-2. La squadra di coach Rubinetti non si lascia intimorire e reagisce con Abega e Greggi (rispettivamente 26 e 19 punti), che permettono ai capitolini di portarsi in vantaggio. La sfida è combattuta con la Reyer che si mantiene sempre al comando, anche se di poco, grazie a Berdini (autore di 25 punti). L'HSC non demorde e resta in scia, ma negli ultimi minuti Venezia riesce ad allungare definitivamente andando a vincere 73-64.

Umana Reyer Venezia - HSC Roma 73 - 64 (17-12, 42-38, 56-53, 73-64)
Umana Reyer Venezia: Bolpin 2 (1/5, 0/1), Casarin* 22 (5/18, 4/6), Mafolino* 4 (2/4, 0/1), Berdini* 25 (7/13, 3/7), Cappellotto, Morena, Kovacs* 6 (1/2, 0/1), Boglione ne, Cravero* 6 (3/7 da 2), Valentini, Grani 6 (3/4 da 2), Ballarin Chinellato 2 (1/1 da 2). All. Turchetto.
Tiri da 2: 23/55 - Tiri da 3: 7/16 - Tiri Liberi: 6/10 - Rimbalzi: 41 6+35 (Casarin 8) - Assist: 19 (Berdini 8) - Palle Recuperate: 9 (Bolpin 4) - Palle Perse: 15 (Berdini 5)
HSC Roma: Rossetti ne, Matera, MutomboKolombo 3 (0/1, 1/3), Tripodi, AbegaOngolo 26 (10/16, 0/6), Bufano* 2 (1/2, 0/2), Borioni, NdzieMeteh* 4 (1/8, 0/2), Giacomi* 8 (4/7, 0/2), Francioni* 2 (1/6, 0/3), Aulicino, Greggi* 19 (4/6, 1/7). All. Rubinetti
Tiri da 2: 21/46 - Tiri da 3: 2/25 - Tiri Liberi: 16/21 - Rimbalzi: 46 12+34 (NdzieMeteh 18) - Assist: 6 (Bufano 3) - Palle Recuperate: 4 (Francioni 2) - Palle Perse: 21 (NdzieMeteh 7).
Arbitri: Berger, Baroni

A.D Basket Biancorosso Empoli - Pallacanestro 2.015 Forlì 68-76
La Pallacanestro 2.015 Forlì conquista i due punti nell’esordio contro l’A.D Basket Biancorosso Empoli. Il primo quarto è all'insegna dei romagnoli che prendono le redini dell'incontro vincendo il parziale 23-13 grazie ai canestri di Zambianchi (top scorer con 19 punti) e Scarpellini (7 punti). Dopo un avvio complicato, arriva la reazione della squadra di coach Corbinelli che, trascinata da Giannone (17 punti per lui), ricuce lo strappo. Nel secondo tempo Empoli si porta in vantaggio con la sfida che oramai è punto a punto e l'equilibrio persiste fino al suono della penultima sirena. È infatti nell'ultima frazione che Forlì riesce a scappare via definitivamente con Baroncini (autore di 15 punti) che guida i suoi alla vittoria, con il match che termina 76-68.

Biancorosso Empoli - Pall. Forlì 2.015 68 - 76 (13-23, 33-36, 52-50, 68-76)
Biancorosso Empoli: Berardi* 4 (2/4 da 2), Freda 2 (1/2, 0/2), Mazzoni 20 (2/5, 4/7), Seneca 2 (1/1, 0/1), Azzato ne, Maltomini*, Piccini, Cerchiaro* 12 (3/6, 2/5), Cappelletti* 11 (3/6, 1/2), Giannone* 17 (4/9, 2/5), Syll, Gangarossa. All. Corbinelli.
Tiri da 2: 16/33 - Tiri da 3: 9/23 - Tiri Liberi: 9/15 - Rimbalzi: 33 10+23 (Giannone 6) - Assist: 15 (Giannone 4) - Palle Recuperate: 2 (Berardi 1) - Palle Perse: 24 (Mazzoni 6)
PALL. FORLI' 2.015: Serra 1 (0/1 da 3), Zambianchi* 19 (4/11, 3/8), Bandini* 2 (1/5, 0/4), Mistral* 5 (1/3, 1/2), Creta* 11 (3/6, 1/2), Bertini 1 (0/0, 0/0), Gardini ne, Sampieri ne, Baroncini 15 (3/3, 3/6), Scarpellini 7 (2/3, 1/1), Monticelli* 12 (5/8 da 2), Dini 3 (0/2, 1/2). All. Barbara.
Tiri da 2: 19/41 - Tiri da 3: 10/26 - Tiri Liberi: 8/22 - Rimbalzi: 26 12+14 (Zambianchi 8) - Assist: 15 (Zambianchi 5) - Palle Recuperate: 14 (Bandini 3) - Palle Perse: 11 (Bandini 2).
Arbitri: A. Sconfinenza, D. Correale.

Girone B
SS Felice Scandone Avellino - Oxygen Bassano 45-79
Referto rosa per l’Oxygen Bassano che sconfigge nettamente la SS Felice Scandone Avellino. Fin dalle prime battute è monologo veneto: i ragazzi di coach Papi prendono, infatti, subito il controllo della sfida grazie ai canestri di Agbamu (doppia doppia da 17 punti e 10 rimbalzi) e Fiusco (autore di 18 punti). I campani provano timidamente a restare in partita, ma Bassano scappa via superando anche i 20 punti di vantaggio: 43-21 a fine primo tempo. Alla ripresa il canovaccio del match non cambia con i veneti che allungano ulteriormente andando a vincere 79-45.

Felice Scandone Avellino - Oxygen Bassano 45 - 79 (6-19, 21-43, 32-68, 45-79)
Felice Scandone Avellino: Bellizzi, D'auria 1 (0/1, 0/1), Venga* 10 (3/7, 1/1), D'amico* 2 (1/2 da 2), Caiazza* 8 (3/10, 0/4), Buglione 4 (2/3, 0/4), Laudanna 5 (2/4, 0/2), Pesante, Ciampa 4 (2/3, 0/1), De Riggi* 6 (3/8, 0/2), Gervasio* 5 (1/2, 1/5), Tarozzi. All. Gabriele.
Tiri da 2: 17/44 - Tiri da 3: 2/21 - Tiri Liberi: 5/12 - Rimbalzi: 40 4+36 (De Riggi 6) - Assist: 10 (Caiazza 3) - Palle Recuperate: 11 (De Riggi 4) - Palle Perse: 29 (De Riggi 8)
Oxygen Bassano: Fiusco* 18 (6/12, 2/5), Nnabuife 4 (2/3 da 2), Pellecchia* 8 (4/6, 0/3), Sulina 6 (2/5 da 3), Campagnolo 2 (1/2, 0/2), Tasca, Ojo 3 (1/3, 0/3), Dalla Valle* 4 (2/3, 0/2), Comunello 3 (1/2 da 3), Agbamu* 17 (7/12, 1/2), Ndour 3 (1/4, 0/2), Valente* 11 (5/9 da 2). All. Papi.
Tiri da 2: 29/55 - Tiri da 3: 6/27 - Tiri Liberi: 3/9 - Rimbalzi: 55 12+43 (Agbamu 10) - Assist: 17 (Ndour 4) - Palle Recuperate: 16 (Nnabuife 3) - Palle Perse: 18 (Ndour 3)
Arbitri: Berlangieri, Scaramelini

Stella Azzurra Roma - Pall. Bernareggio 99 79-47
Larga vittoria nella prima partita della Finale Nazionale per la Stella Azzurra Roma che sconfigge la Pall. Bernareggio 99. Inizio scatenato per i lombardi che piazzano un parziale di 9-0, al quale però i capitolini rispondono immediatamente. Dopo qualche minuto di confusione, infatti, i ragazzi di coach Gandolfi cominciano a carburare e prima raggiungono e poi sorpassano gli avversari. La Stella domina il secondo quarto (chiuso 27-7) e scappa via oltre i 20 punti di vantaggio grazie ai canestri di Adeola e Pugliatti (autori rispettivamente di 18 e 12 punti). Al rientro dagli spogliatoio Bernareggio continua a trovare grandi difficoltà contro i romani, che ne approfittano per allungare ancora e per amministrare senza problemi l'ampio vantaggio. Il suono della sirena ufficializza la vittoria per 79-47 della Stella Azzurra.

Stella Azzurra Roma - Pall. Bernareggio 99 79 - 47 (20-13, 47-20, 65-34, 79-47)
Stella Azzurra Roma: Pugliatti 12 (4/7, 1/4), Boglio 5 (2/3, 0/1), Bocevski* 10 (5/8 da 2), Lo Prete , Giordano* 8 (4/5, 0/3), Visintin* 9 (4/6, 0/1), Motta* 6 (1/3, 0/1), Adeola 18 (6/11, 1/2), Telesca 4 (2/3, 0/2), Rapini 2 (1/2 da 2), Falk 5 (2/2, 0/1), Camponeschi*. All. Gandolfi.
Tiri da 2: 31/53 - Tiri da 3: 2/15 - Tiri Liberi: 11/13 - Rimbalzi: 43 13+30 (Adeola 12) - Assist: 15 (Motta 4) - Palle Recuperate: 7 (Adeola 2) - Palle Perse: 9 (Adeola 2)
Pall. Bernareggio 99: Marra* 6 (0/3, 2/5), Parigi 2 (1/2 da 2), Ghisleni 2 (1/1 da 2), Adami* 9 (4/4, 0/1), Pirola* 13 (5/9, 1/3), Sada* 9 (4/10 da 2), Vigano', Sanvito, Pirotta 4 (1/5, 0/4), Campani, Andreotti, Resmini* 2 (1/3, 0/2). All. Sacchi.
Tiri da 2: 17/44 - Tiri da 3: 3/17 - Tiri Liberi: 4/6 - Rimbalzi: 23 7+16 (Pirola 7) - Assist: 8 (Resmini 2) - Palle Recuperate: 4 (Vigano' 1) - Palle Perse: 9 (Adami 3).
Arbitri:
Bortolotto, Pulina.

Girone C
Basket Leonessa Brescia - Unipol Banca Virtus Bologna 56-64
Esordio positivo per l'Unipol Banca Virtus Bologna che supera Basket Leonessa Brescia. Dopo un avvio con pochi canestri e tanti errori, sono i bresciani con Naoni (top scorer con 26 punti) a provare a prendere le redini della sfida. I ragazzi di coach Vecchi rispondono al tentativo di allungo avversario prima grazie a Salsini (10 punti) e poi grazie ad un parziale di 9-2 che vale il sorpasso nel terzo quarto. Brescia resiste e non lascia scappare gli avversari per merito dei canestri di Marangoni (22 punti), ma la Virtus con il duo Ferdeghini-Scagliarini (23 punti complessivi) piazza lo strappo decisivo: 64-56 il risultato finale.

Leonessa Brescia - Virtus Bologna 56 - 64 (11-14, 28-27, 44-45, 56-64)
Leonessa Brescia: Mobio ne, Ionescu 3 (1/3 da 2), Valli, Vecchiola 1 (0/0, 0/0), Corona* 2 (1/1, 0/2), Giudici* 2 (0/1 da 2), Sambrici ne, Marangoni* 22 (9/15, 0/7), Buizza, Ballini*, Ballini, Naoni* 26 (8/16, 1/6). All. Di Meglio.
Tiri da 2: 19/38 - Tiri da 3: 1/15 - Tiri Liberi: 15/24 - Rimbalzi: 32 7+25 (Naoni 7) - Assist: 12 (Corona 4) - Palle Recuperate: 7 (Marangoni 2) - Palle Perse: 22 (Corona 6)
Virtus Bologna: Grotti* 7 (2/5, 1/5), Colombo 5 (1/9, 0/2), Scagliarini* 11 (4/7, 1/5), Furin 5 (2/2 da 2), Salsini 10 (3/5 da 2), Nicoli ne, Ferdeghini* 12 (6/7, 0/1), Minelli, Ruffini* 7 (1/8, 1/3), Barbieri* 7 (3/6, 0/1), Malaguti, Terzi. All. Vecchi.
Tiri da 2: 22/51 - Tiri da 3: 3/17 - Tiri Liberi: 11/20 - Rimbalzi: 38 17+21 (Furin 8) - Assist: 15 (Colombo 4) - Palle Recuperate: 6 (Grotti 2) - Palle Perse: 23 (Furin 7)
Arbitri: L. Attard, F. Calisi.

A|X Armani Exchange Olimpia Milano - Team ABC Cantù 76-61
Prima partita e prima vittoria per l’A|X Armani Exchange Olimpia Milano che vince il derby contro il Team ABC Cantù. Partono meglio i milanesi che coralmente riescono a muovere bene la palla in attacco mettendo in difficoltà la difesa avversaria, come dimostrano i 26 punti segnati. Nel secondo quarto diminuiscono i canestri meneghini ed Elli (19 punti) prova ad approfittarne per guidare i suoi alla rimonta, anche se l'Olimpia riesce a tenere a distanza i brianzoli. Tutti i ragazzi di coach Pampani segnano almeno un canestro con Gravaghi (top scorer con 21 punti) che permette ai suoi di mantenere la doppia cifra di vantaggio nonostante le numerose triple avversarie. Cantù prova fino all'ultimo a rientrare, ma non riesce mai ad impensierire seriamente Milano che si aggiudica 76-61 la sfida.

Olimpia Milano - Team ABC Cantù 76 - 61 (26-11, 38-26, 58-48, 76-61)
Olimpia Milano: Galicia* 7 (2/3, 1/4), Cassano* 3 (0/2, 1/3), Invernizzi 4 (1/4, 0/1), Vismara 5 (2/4, 0/2), Citterio 2 (1/2, 0/1), Bramati 5 (1/3 da 3), Erba 8 (4/7 da 2), Gravaghi* 21 (6/15, 1/5), Tam* 2 (1/1 da 2), Maioli Romano'* 7 (2/10, 0/2), Romeo 6 (3/5, 0/1), Bonetti 6 (2/3, 0/2). All. Pampani.
Tiri da 2: 24/56 - Tiri da 3: 4/24 - Tiri Liberi: 16/26 - Rimbalzi: 53 18+35 (Gravaghi 12) - Assist: 11 (Gravaghi 3) - Palle Recuperate: 1 (Citterio 1) - Palle Perse: 15 (Gravaghi 5) - Cinque Falli: Maioli Romano'
Team ABC Cantù: Marelli 2 (1/1 da 2), Terragni 2 (0/2 da 2), Moscatelli 6 (0/4, 1/4), Sacripanti* 7 (1/1, 0/3), Sanfilippo, Tarallo 1 (0/6 da 2), Sivaglieri, Borsani* 9 (1/2, 2/4), Giannullo NE, Bresolin* 11 (5/16, 0/1), Brembilla* 4 (1/4, 0/1), Elli* 19 (2/6, 4/6). All. Costacurta.
Tiri da 2: 11/42 - Tiri da 3: 7/19 - Tiri Liberi: 18/32 - Rimbalzi: 37 7+30 (Bresolin 14) - Assist: 8 (Moscatelli 2) - Palle Recuperate: 8 (Bresolin 3) - Palle Perse: 14 (Elli 4) - Cinque Falli: Elli
Arbitri: M. Manco, L. Marcelli

Girone D
Pall. Don Bosco Livorno - College Basketball 62-69
Successo all’esordio per il College Basketball che ha la meglio della Pall. Don Bosco Livorno. Si segna pochi nei primi minuti della sfida, con entrambe le squadre che cercano di entrare in ritmo senza però riuscirci. I piemontesi prendono qualche punto di vantaggio, ma Livorno risponde presente e sorpassa sul finire del primo tempo gli avversari. Mazzantini (19 punti) cerca di trascinare all'allungo i toscani ma l'equilibrio persiste fino ai primi minuti dell'ultimo quarto. Proprio negli ultimi dieci minuti, il College realizza un parziale di 15-3, con Okeke (autore di 20 punti) protagonista, che permette ai ragazzi di coach Di Cerbo di superare la doppia cifra di vantaggio. È lo strappo decisivo, i toscani non riescono più a rientrare: vincono i piemontesi 69-62.

Pall. Don Bosco - College Basketball 62 - 69 (12-15, 32-28, 48-47, 62-69)
Pall. Don Bosco: Ursi ne, Gavazza ne, Mori* 11 (4/12, 1/5), Mazzantini* 19 (6/13, 1/7), Sfregola 2 (1/1, 0/1), Morelli, Maniaci 5 (2/6, 0/3), Kuuba* 7 (2/4, 1/2), Lazzerini*, Deliallisi 3 (1/3 da 3), Martelli, Onojaife Allan* 15 (7/11, 0/1). All. Bandieri.
Tiri da 2: 22/54 - Tiri da 3: 4/22 - Tiri Liberi: 6/13 - Rimbalzi: 44 14+30 (Onojaife Allan 14) - Assist: 16 (Sfregola 5) - Palle Recuperate: 7 (Kuuba 2) - Palle Perse: 10 (Maniaci 3)
College Basketball: Attademo 2 (1/1, 0/1), Tinivella* 4 (0/1 da 2), Cristina 8 (1/3, 2/5), Okeke* 20 (8/11, 0/3), Loro ne, Mauri* 6 (3/5, 0/5), Mandelli, Montalbetti 2 (1/2 da 2), Ferrari* 11 (5/10, 0/3), Fedorenko ne, Lanza ne, Ghigo* 16 (3/5, 3/9). All. Di Cerbo.
Tiri da 2: 22/38 - Tiri da 3: 5/26 - Tiri Liberi: 10/18 - Rimbalzi: 45 9+36 (Cristina 7) - Assist: 18 (Tinivella 4) - Palle Recuperate: 2 (Tinivella 1) - Palle Perse: 15 (Tinivella 4)
Arbitri: F. Grappasonno, A. Lenoci

Petrarca Padova - Pallacanestro Varese 73-53
Primo referto rosa, alla prima partita nella Finale Nazionale 2019, per la Petrarca Padova che supera la Pallacanestro Varese. Si fatica a trovare il fondo della retina nelle prime azioni della sfida, che comunque corre sul filo dell’equilibrio. Entrambe le squadre si sorpassano alternandosi al comando del match con i lombardi a superare il possesso pieno di vantaggio, sfruttando la fisicità di Jokic (13 punti) prima di essere ripresi da Padova. Al rientro in campo dall’intervallo lungo i veneti, spinti dai canestri di Marchesini (top scorer con 17 punti), realizzano un parziale di 9-2. Varese ricuce lo strappo, ma Padova brucia la retina dalla lunga distanza ed inizia l’ultimo quarto sul +5 (56-51). Negli ultimi dieci minuti non c’è partita: un parziale di 17-2 della squadra di coach Zanatta indirizza definitivamente il match nelle mani dei veneti, che vincono 73-53.

Petrarca Padova - Pall. Varese 73 - 53 (16-15, 35-36, 56-51, 73-53)
Petrarca Padova: Marchesini* 17 (6/11, 1/2), Bombardieri 12 (2/8, 2/6), Gaspari* 10 (3/5, 1/6), Zocca* 7 (2/8, 0/1), Sattin 2 (1/2, 0/1), Basso 9 (2/3, 1/2), Bovo ne, Curculacos* 3 (0/1, 1/7), Dirignani 4 (1/2 da 2), Allegro 4 (2/3 da 2), Desci, Dia* 5 (2/9, 0/1). All. Zanatta.
Tiri da 2: 21/52 - Tiri da 3: 6/26 - Tiri Liberi: 13/21 - Rimbalzi: 49 19+30 (Dia 11) - Assist: 14 (Gaspari 3) - Palle Recuperate: 10 (Marchesini 3) - Palle Perse: 16 (Allegro 3) - Cinque Falli: Basso
Pall. Varese: Virginio* 6 (1/3, 1/5), Magnani*, Tapparo 2 (1/2, 0/1), Battistini*, Carcano 3 (0/2 da 2), NobleClement, Jokic* 13 (6/11 da 2), Modesti, Bongiovanni 9 (3/3 da 3), Veronesi 2 (1/1 da 2), Ranzenigo* 16 (4/9, 1/5), Calcaterra 2 (1/4 da 2). All. Josic.
Tiri da 2: 14/36 - Tiri da 3: 5/14 - Tiri Liberi: 10/28 - Rimbalzi: 39 9+30 (Veronesi 8) - Assist: 11 (Jokic 4) - Palle Recuperate: 7 (Magnani 2) - Palle Perse: 29 (Ranzenigo 6) - Cinque Falli: Virginio
Arbitri: M. Meli, R. Montalbetti
MRB.it Tag:
basket