Dal 7 Giugno al via in Francia il Mondiale di Calcio femminile
MONDIALI | L'Italia inserita nel girone C con Australia, Brasile e Giamaica
Altre di Calcio Tutte le News
Calcio Tutte le News
Angelica Grippa | 5 Giugno 2019 - 13:51
Quest'anno in Francia si disputerà l'ottava edizione del mondiale di Calcio femminile, ossia il massimo torneo calcistico per squadre nazionali femminile. Per l'Italia questo mondiale costituirà la prima vera vetrina a livello mondiale per la neonata realtà calcistica femminile. Attraverso i match e gli scontri con gli altri paesi potremo realmente capire a che punto si trova la nostra preparazione, e quanto realmente i nostri club reggano la concorrenza di Paesi che sono molto più avanti nelle associazioni calcistiche di sesso femminile. Senza dimenticare che la nazionale maschile non ha partecipato all'ultima edizione dei mondiali di Russia del 2018, diventa ancora più importante questa manifestazione, dove la tifoseria italiana aspetta un chiaro riscatto. La squadra di Milena Bertolini si è conquistata la qualificazione in campo, dominando il proprio girone e mettendo in mostra delle qualità indiscutibili. La nazionale azzurra ha avuto una crescita rapida e in soli due anni ha battuto in amichevole la Svezia e ha pareggiato contro la Francia a Marsiglia, una grande soddisfazione.

Breve storia
Nato da un'idea del presidente della Fifa JoãoHavelange, si svolge ogni 4 anni e tutta la sua organizzazione viene curata nei dettagli dalla stessa FIFA. Il primo torneo, quello inaugurale, si ebbe nel '91, 61 anni dopo il primo campionato mondiale maschile, nel 1930. La prima edizione ebbe luogo in Cina e vi parteciparono 12 squadre nazionali, e fu interamente dominata dagli Stati Uniti che affrontò in finale la Norvegia , battendola. Nel 95' la seconda edizione, dove fu la sconfitta Norvegia a dettare legge, e alzò ilprestigioso trofeo contro la Germani, e il Paese ospitante fu la Svezia. I mondiale del '99 e del 2003 vennero ospitati dagli Stati Uniti e della Cina, e furono vinti rispettivamente da Stati Uniti e dalla Germania. Nel 2007 toccò alla Cina ospitare il mondiale e fu la Germania a vincerlo, mentre nel 2011 toccò al Giappone diplomarsi campione del mondo. L'ultima edizione, quella del 2015 ha visto il trionfo degli Stati Uniti che si laurea per la terza volta campione del mondo.

La formula del trofeo
La fase delle qualificazioni si svolge in modo differente per le 6 zone controllate dalle confederazioni subordinate alla Fifa:
- l'Africa è gestita dalla CAF;
- l'Asia dalla AFC;
- il Centro-nord America e Caraibi dalla CONCACAF;
- il Sud America dalla CONMEBOL;
- l'Oceania dalla OFC;
- l'Europa dalla Uefa.
La Fifa poi decide il numero di partecipanti per ciascuna confederazione, che accederanno poi alla fase finale. In ciascuna confederazione ha luogo un torneo dove le squadre si affrontano in un vero e proprio torneo, da cui usciranno le vincenti che accederanno alla fase finale.

La fase Finale
L'ultima fase prevede la partecipazione di 24 squadre e prevede due fasi distinte:
a) La fase a gironi: le 24 squadre partecipante vengono suddivise in 6 gruppi da 4, e si affrontano in un girone all'italiana, con le prime due classificate e le 4 migliori tra le terze classificate, così sono in 16 a proseguire il cammino mondiale;
b) La fase ad eliminazione diretta: prevede una sola gara unica, in caso di pareggio dopo i tempi regolamentari, sono previsti i supplementari e poi i calci di rigore. Le partite iniziano dagli ottavi di finale, poi seguono i quarti di finale, le semifinali, la finale per il terzo posto (nella quale si affrontano le perdenti delle due semifinali) e la finale.

Edizione 2019
L'ottava edizione ufficiale della manifestazione, si svolgerà in Francia dal 7 giugno al 7 luglio 2019 dove la nazionale degli Stati Uniti è campione in carica. La novità assoluta riguarda la presenza per la prima volta dell'utilizzo del Video Assistant Referee (VAR). le partite verranno disputate in 9 stadi francesi.

Gironi delle nazionali partecipanti
Gruppo A
- Francia
- Corea del Sud
- Norvegia
- Nigeria

Gruppo B
- Germania
- Cina
- Spagna
- Sudafrica

Gruppo C
- Australia
- Italia
- Brasile
- Giamaica

Gruppo D
- Inghilterra
- Giappone
- Scozia
- Argentina

Gruppo E
- Canada
- Camerun
- Nuova Zelanda
- Paesi Bassi

Gruppo F
- Stati Uniti
- Tailandia
- Cile
- Svezia

Il primo match che interesserà la nazionale femminile italiana si disputerà domenica 9 giugno e vedrà le nostre ragazze affrontare l'Australia alle ore 13.00. Vedremo se il capitano Sara Gamae le sue compagne, grazie a questa splendida opportunità, daranno un contributo importante per la visibilità del calcio femminile, ma soprattutto ci auguriamo di accelerare una riforma del movimento calcistico femminile del Bel Paese.
MRB.it Tag:
mondiali femminile
calcio