Antonino e Ferrara sugli scudi, Favetta in ombra
TARANTO-BITONTO 2-1 | Le pagelle di Taranto-Bitonto
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Di Senso, in un'azione di gioco - foto Luca Barone
Emiliano Fraccica | 12 Maggio 2019 - 20:17
Antonino, 7.5: è lui il migliore in campo, con le sue parate al limite permette al Taranto di ottenere la vittoria. Nulla può sul gol di Patierno, ma quanti miracoli!
Pelliccia, 5.5:
il terzino alterna un buon primo tempo, in cui sono attente le sue chiusure, a una ripresa di sofferenza, in cui invece si fa prendere in mezzo dalle sovrapposizioni avversarie
Di Bari: 6.5: il centrale si dimostra granitico in tantissime occasioni, credendoci su ogni pallone.
Lanzolla: 5.5: gara non eccezionale, perde alcune volte i suoi diretti marcatori e finisce con l’essere ammonito.
Ferrara, 7: match solidissimo quello del terzino under, capace di mostrare personalità da vendere. Tante diagonali eccellenti, tante giocate argute, in difesa è il migliore.
Manzo, 6: gara ordinata la sua, qualche errore di troppo, ma mette la sua grinta a servizio della squadra.
Bonavolontà, 5.5: non la sua migliore partita, sbaglia più del solito (9’ st Salatino, 5.5: non lascia una grande impronta nel match, si fa vedere poco).
Oggiano, s.v [9’ pt Di Senso, 6.5: suo l’assist per il gol di Croce, nel secondo tempo chiamato a tenere più la palla (44’ st Menna, s.v)]
D’Agostino, 6.5:
molto bene la sua prima frazione, trova il secondo gol su svarione difensivo avversario, nel secondo tempo la pioggia lo frena ma riesce a far scorrere i minuti controllando palla.
Croce, 6.5: trova il primo gol e dialoga bene col centrocampo, buona la sua prova (9’ st Massimo, 5.5: la pioggia lo ostacola, costretto a dare una mano alla difesa rinuncia a offendere).
Favetta, 5.5: costretto a fare sempre a sportellate non è autore di una gara da ricordare, anche perché servito poco.

Panarelli, 6.5: ottimo primo tempo, ripresa da incubo. Nonostante la vittoria è un dualismo pericoloso, perché rischia di vanificare gli sforzi fatti fino all’intervallo.

Bitonto, 6.5: i neroverdi di Pizzulli ci credono e vengono allo Iacovone per mostrare il loro gioco “guardioliano”, difesa da dimenticare e tanta sfortuna sotto porta costano al Bitonto un risultato migliore.

Arbitro, 5.5: il signor Costanza sembra non avere i cartellini gialli quando il Bitonto commette delle infrazioni, le ammonizioni infatti le riserva solo per la squadra di casa.
MRB.it Tag:
bitonto
serie d
taranto fc
taranto-bitonto