In terra lucana arriva un pareggio, è Serie C per il Picerno
AZ PICERNO-TARANTO 0-0 | Gli ionici subiscono anche un'aggressione da parte di uno steward durante l'intervallo

  • Emiliano Fraccica
  • 18 Aprile 2019 - 17:28
 
COMMENTO: Cercando di concentrarci solo sul calcio giocato, e non sui fatti accaduti negli spogliatoi durante l’intervallo, il risultato dice 0 a 0. Il Picerno va in Serie C giocando una partita attenta, volta alle ripartenze veloci, il Taranto fa qualcosa di più degli avversari, ma senza creare veri e propri pericoli alla porta difesa da Coletta. Il miglior momento degli ionici è il primo tempo, nella ripresa tantissimi errori da una parte e dall’altra spezzettano ulteriormente una partita nervosa e noiosa, che invece ci aspettavamo avvincente. Il secondo posto è ancora possibile, il Cerignola impatta in casa contro il Granata ultimissimo, ora il Taranto dovrà giocare in casa contro il Pomigliano, ma aspetteremo anche le decisioni extracalcistiche in merito all’aggressione a Croce, Favetta e Di Bari.

PRIMO TEMPO: Al 3’ combinazione al limite tra Santaniello ed Esposito, quest’ultimo cerca il diagonale vincente ma la palla termina fuori, di poco a lato. Al 6’ Lanzolla viene ammonito per un brutto fallo ai danni di Esposito. Al 17’ il Picerno va vicinissimo al vantaggio, Langone effettua un bellissimo passaggio in profondità per servire Kosovan, l’ucraino cerca di piazzarla alle spalle di Antonino ma la palla colpisce il palo e torna in campo. Al 22’ Oggiano ci prova dai 25 metri, il suo tentativo non crea pericoli a Coletta. Stessa sorte per una girata di Croce da fuori area al 26’. Al 31’ Oggiano ci prova con la specialità della casa, il sinistro a giro, Coletta respinge come può. Al 33’ Oggiano cerca la ‘ruleta’ in area, Fontana lo atterra ma per l’arbitro è tutto regolare. Al 41’ pallone delizioso di Oggiano per Favetta, all’altezza del dischetto del rigore il 94 rossoblu manda incredibilmente alto. Al 48’ Caiazza ci prova di prima intenzione dai 25 metri, Antonino blocca. Sul rovesciamento di fronte Favetta pesca Oggiano in area, il laterale prova il tiro ma Coletta si supera, e para in due tempi a terra. Al 49’ contropiede del Picerno, lancio lungo a servire Esposito che, defilato, prova di collo pieno, Antonino blocca in due tempi la conclusione potente ma centrale.

SECONDO TEMPO: Dopo i fatti dell’intervallo il Taranto sostituisce Manzo e Favetta con Massimo e Roberti. Negli spogliatoi è stato anche espulso Croce. Al 4’ mischia in area del Picerno, Roberti prova a calciare ma Coletta blocca a terra. Al 5’ ammonito Vanacore per aver atterrato Oggiano. Dalla punizione che ne consegue lo stesso Oggiano impegna Coletta, costretto a deviare in corner. Al 10’ Santaniello serve un assist al bacio per Vanacore, l’under lucano a tu per tu con Antonino manda fuori sorprendentemente. Al 24’ Sambou rileva Langone nel Picerno. Al 26’ ammonito Esposito per fallo su Di Bari. Nello stesso minuto Salatino regala un pallone sanguinoso a Esposito, il capitano del Picerno innesca Kosovan che si presenta davanti ad Antonino, il diagonale del calciatore ucraino finisce poco oltre il palo. Al 29’ Massimo prova un tiro al volo dai 25 metri, la conclusione è centrale e Coletta blocca facilmente. Al 31’ Salatino appoggia a Roberti, il 9 ionico si gira bene al limite dell’area ma il suo destro va alto sulla traversa. Al 34’ Impagliazzo lascia il posto a Ligorio. Al 38’ esce Caiazza, entra Fiumara. Al 40’ nelle file del Picerno, Tedesco rileva Esposito. Al 42’ schermaglie fra Pelliccia e Kosovan, cartellino giallo per entrambi. Al 44’ Corso prende il posto di Kosovan. Al 48’ missile di Marsili da punizione dai 35 metri, Coletta mette in angolo.

AZ PICERNO-TARANTO 0-0
Serie D/H 2018/2019, 32a Giornata - Gio 18.04.2019
AZ PICERNO (3-5-2): 1 Coletta; 2 Caiazza (38'st 16 Fumara), 4 Fontana, 6 Impagliazzo (34'st 17 Ligorio); 3 Vanacore, 5 Pitarresi, 8 Langon (23'st 18 Sambou)e, 10 Kosovan (44'st 15 Corso)d, 7 D'Alessandro; 9 Santaniello, 11 E.Esposito (40'st 20 Tedesco). A disposizione: 12 Fusco, 13 Cesarano, 14 Conte, 19 Camara. Allenatore: Domenico Giacomarro
TARANTO (4-2-4): 98 Antonino; 16 Pelliccia, 19 Lanzolla, 28 Di Bari, 32 Ferrara; 4 Manzo (1'st 17 Massimo), 8 Marsili; 77 Oggiano, 94 Favetta (1'st 9 Roberti), 86 Croce, 23 Salatino. A disposizione: 22 Martinese, 3 Carullo, 6 Guadagno, 20 Di Senso, 30 Bonavolontà, 31 Bova, 5 D'Agostino. Allenatore: Luigi Panarelli
Arbitro: Michele Delrio di Reggio Emilia
Assistenti: Ivano Agostino di Sesto San Giovanni e Stefano Galimberti di Seregno
Ammoniti: 5'pt Lanzolla (T) per fallo su Esposito, 33'pt Croce (T) per proteste, 5'st Vanacore (AP) per gioco falloso, 25'st Esposito (AP) per gioco falloso, 40'st Pelliccia (T), 40'st Kosovan (AP)
Espulsi: 34'pt Triuzzi (viceallenatore, T) per proteste, Croce (T) nell'intervallo
Note: Angoli: 0-4. Recupero: 3'pt e 5'st. Stadio "Donato Curcio" di Picerno (Potenza), inizio gara ore 15.00.
MRB.it Tag:
serie d
taranto fc
az picerno
az picerno-taranto