Motolese, 'I criteri infrastrutturali? Li conosciamo e siamo al lavoro'
TARANTO FC | L'assessore ai Lavo di Pubblici in diretta tv chiarisce diversi aspetti
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
L'Assessore Massimiliano Motolese - foto Luca Barone
Redazione MRB.it | 17 Aprile 2019 - 11:26
In questi giorni si è parlato dei criteri infrastrutturali per ottenere la licenza nazionale per i campionati professionistici, da cui si evince che lo Iacovone non sia totalmente in regola per poter disputare un campionato di Serie C.
L'assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Taranto Massimiliano Motolese è intervenuto in diretta tv a Studio 100 e ha chiarito diversi aspetti, tranquillizzando tutto l'ambiente rossoblù.

Seggiolini e lavori. "Avevamo avviato dei contatti con la Società già da tempo" - ha dichiarato l'assessore - "e i criteri infrastrutturali che conosciamo erano sulla nostra scrivania già da tempo. Da quello che leggiamo abbiamo tempo fino a Febbraio 2020. I costi? Per 4.000 seggiolini in Gradinata e 500 in Curva Sud parliamo di 150.000 + iva (un seggiolino costerebbe sui 30 euro + iva, ndr). Stiamo prendendo anche in esame l'ipotesi di adeguare la tribuna".

"Abbiamo comunque un dubbio sul regolamento" - ha aggiunto l'assessore - "e faremo un'interrogazione alla Figc. Il nostro dubbio riguarda i vincoli. Si parla di adeguamento dei lati lunghi, dedicando una parte al settore ospiti, ma essendo quest'ultimo nel lato corto, vorremmo capire cosa ci vincola o cosa no per essere in regola".

"In generale" - conclude Motolese - "abbiamo una progettualità che attualmente è in stato embrionale per un totale restyling dello stadio Iacovone per portarlo a livello di categorie calcistiche superiori. Inoltre, a breve ci saranno i lavori sul campo B che servirà per alleggerire il lavoro e lo stress del campo A su cui abbiamo già attivato un agronomo per curare il terreno di gioco".
MRB.it Tag:
taranto fc
massimiliano motolese
serie d
erasmo iacovone