Espugnato il 'Morra'. Poker esterno del Taranto contro la Gelbison
GELBISON-TARANTO 1-4 | Grieco mette paura agli jonici che poi si sbloccano e vincono 4 a 1
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
La gioia del Taranto a fine partita
Emiliano Fraccica | 24 Marzo 2019 - 17:01
COMMENTO: Solido il Taranto visto oggi in casa della Gelbison, gli ionici conquistano una bella vittoria per 4 a 1 e fanno un passo avanti sul punto di vista del gioco, rispetto alla gara con l’Altamura. I padroni di casa in verità passano anche in vantaggio con gol di Grieco, il secondo gol consecutivo subito da corner, ma poi lo strapotere del Taranto si abbatte sulla squadra di Vallo della Lucania. Favetta pareggia le cose allo scadere del primo tempo, poi ci pensano D’Agostino, Bonavolontà e Croce a bucare la rete dei campani. Le azioni offensive sono andate a segno con facilità, difesa che sbanda solo sul gol subito. La rincorsa continua anche se il Picerno non si ferma, ora testa alla gara casalinga contro il Nardò.

PRIMO TEMPO: Al 7’ grande occasione per il Taranto con D’Agostino che si accentra dalla sinistra e scaglia una sassata dai 20 metri, la palla sfiora il palo e termina sul fondo. Al 18’ chance anche per la Gelbison: un calcio di punizione battuto dalla sinistra pesca un Caterino solissimo, la conclusione potentissima di controbalzo sorvola la traversa. Al 20’ ammonito Esposito nella Gelbison. Un minuto più tardi stessa sorte tocca a Marsili, per fallo tattico. Al 30’ la Gelbison passa in vantaggio: da corner pescato magistralmente Grieco che, solissimo, da pochi passi, mette facilmente in rete. Al 35’ cross di Oggiano che trova la testa di Favetta, la sua conclusione viene però respinta da un superbo D’Agostino. Al 37’ Oggiano mette dentro su palla filtrante di Marsili, ma l’arbitro annulla per offside. Al 47’ il Taranto arriva al pareggio: pallone morbido di D’Agostino in profondità per Favetta, il 94 ionico si coordina e schiacciando a terra col destro beffa il portiere della Gelbison. Subito dopo il gol degli ospiti viene espulso Cammarota nella Gelbison, reo di aver detto qualcosa di troppo al signor Costanza di Agrigento.

SECONDO TEMPO: Al 1’ D’Agostino lancia Favetta rasoterra, l’attaccante ionico ci prova in scivolata ma la conclusione debole è facile preda dell’estremo difensore della Gelbison. Al 5’ giallo per Massimo per una brutta entrata. Al 6’ Maiese ci prova direttamente su punizione dall’out di destra, il pallone centrale finisce tra le mani di Antonino. All’8’ altro gol non convalidato al Taranto per fuorigioco, stavolta il marcatore era stato Favetta. Al 9’ fuori Salatino e Massimo, dentro Di Senso e Bonavolontà. All’11’ Croce sostituisce Menna. Al 14’ fuori Guadagno e dentro Pelliccia. Al 20’ il Taranto passa in vantaggio: conclusione di D’Agostino di destro ribattuta, il trequartista genovese ci riprova, stavolta di sinistro, dal limite, il pallone va dritto per dritto contro il palo e termina la sua corsa in fondo al sacco. Al 22’ Oggiano conquista spazio per tirare dal limite, il suo sinistro è impreciso ed esce di molto. Al 25’ escono Mejri, Vaccaro e Caterino, entrano De Cosmi Uliano e Passaro. Nello stesso frangente Bova va a rilevare Oggiano. Al 34’ fuori il portiere della Gelbison, D’Agostino, insieme ad Hutsol, dentro Viscido e De Luca. Al 37’ Favetta calcia da fuori area dopo un rimpallo, ciabatta leggermente la conclusione e la palla termina innocua tra le braccia di Viscido. Al 41’ Marsili su punizione prova il bolide, la palla sibila sul fondo non lontana dal palo. Al 42’ arriva il terzo gol del Taranto: Bonavolontà recupera palla dalla trequarti e si invola verso l’area avversaria, siluro dai 20 metri verso l’angolino basso e nulla da fare per Viscido. Al 48’ arriva anche il quarto gol del Taranto: Croce in area dribbla il diretto avversario e scarica un diagonale imparabile alle spalle di Viscido.

GELBISON-TARANTO 1-4
Serie D/H 2018/2019, 28a Giornata - Dom 24.03.2019
GELBISON (3-5-2): 1 D'Agostino (34'st 18 De Luca); 2 Hutsol (34'st 12 Viscido), 5 De Angelis, 6 Grieco; 7 Mejri (25'st 14 De Cosmi), 4 Esposito, 8 Vaccaro (25'st 16 Passaro), 10 Cammarota, 3 Maiese; 9 Caterino (25'st 20 Uliano), 11 Merkay. A disposizione: 13 Romanelli, 15 Pipolo, 17 D'Angiolillo, 10 Pifferi. Allenatore: Severo De Felice
TARANTO (4-2-3-1): 98 Antonino; 6 Guadagno (13'st 16 Pelliccia), 67 Menna (11'st 86 Croce), 28 Di Bari, 32 Ferrara; 8 Marsili, 17 Massimo (8'st 20 Di Senso); 77 Oggiano (25'st 31 Bova), 5 D'Agostino, 23 Salatino (8'st 30 Bonavolontà); 94 Favetta. A disposizione: 1 Pellegrino, 3 Carullo, 9 Roberti, 19 Lanzolla. Allenatore: Luigi Panarelli
Arbitro: Antonino Costanza di Agrigento
Assistenti: Antonino Junior Palla di Catania e Filippo Fusari di Catania
Marcatori: 30'pt Grieco (G), 47'pt Favetta (T), 20'st D'Agostino (T), 42'st Bonavolontà (T), 48'st Croce (T)
Ammoniti: 19'pt Esposito (G) per gioco falloso, 21'pt Marsili (T) per gioco falloso, 4'st Massimo (T) per gioco falloso, 28'st Merkay (G) per gioco falloso
Espulsi: Al 47'pt Cammarota (G) per proteste
Note: Angoli: 5-5. Recupero: 2'pt e 5'st. Stadio "Giovanni Morra" di Vallo della Lucania (Salerno), inizio gara ore 15.00.

MRB.it Tag:
gelbison-taranto
taranto fc
gelbison
serie d