I rigori fermano l'Italcave. La Lazio la elimina dalla Coppa Italia
ITALCAVE-LAZIO 1-3 DCR | Marzella, 'Ora bisogna ripartire da questa gara...'
Real Statte Tutte le News
Calcio a 5 Tutte le News
Comunicato Stampa | 21 Marzo 2019 - 22:52
Un'Italcave Real Statte alla quale manca solo il gol, soprattutto nella ripresa. Nella roulette dei rigori sbagliano le ioniche 2 volte su 2, la Lazio solo 1. È tutta racchiusa qui la gara dei quarti che porta all'eliminazione delle tarantine in coppa Italia. Marzella recupera in extremis Margarito, la sfortuna blocca definitivamente Giuliano (nuova operazione per lei) oltre alla lungodegente Dos Santos. Ma questo non impedisce all'Italcave di giocare un primo tempo equilibrato e un secondo tempo con tante palle gol e due pali che impediscono il nuovo vantaggio. Poi, dal dischetto, finisce l'avventura nella Final Eight 2019.

Ioniche con Margarito, Pereira, Violi, Belam, Mansueto. Rispondono le biancocelesti con Tirelli, Barca, Agnello, Pinheiro, Sabatino. Secondo minuto break di Belam che recupera palla a metà campo e calcia di poco alto sopra la traversa. Mansueto, sulla destra, prova l'uno contro uno con Barca e anticipa l'intervento dell'avversaria calciando in porta e colpendo il palo esterno. E' l'anticipo del vantaggio: asse Belam-Mansueto che centralmente mette subito in porta. L'1-0 galvanizza le ioniche: Belam dall'altezza del tiro libero calcia forte ma la difesa laziale si difende alla meglio. Risposta delle biancocelesti al minuto 9: Beita tira sul palo di Margarito, bravissima a respingere la minaccia e lanciare velocemente per Mansueto che supera Tirelli ma il suo tiro è debole, lo stesso estremo della Lazio torna sul pallone. Passa un minuto e Vanelli entra in area, Margarito con la mano sinistra devia miracolosamente in corner. Dall'angolo in favore della Lazio, al dodicesimo, arriva la bomba dal limite di Xhaxho, Margarito bravissima a mano aperta a deviare. La Lazio raccoglie il frutto della pressione a 5' dall'intervallo: Beita per Xhaxho, sola al centro. Margarito esce dai pali e ammorbidisce la traiettoria di un pallone che termina però in rete. Al diciassettesimo Mansueto corre verso la porta sull'out di destra ma spalla a spalla con un'avversaria termina sulle transenne che delimitano il terreno di gioco. L'impatto è forte per la 22 stattese sulla caviglia destra ed è costretta ad uscire dal terreno di gioco. L'Italcave ci prova sul finale di frazione: Marangione serve Belam in area, palla deviata da Tirelli in corner. A 30'' tiro libero per Belam (fallo di Beita su Margarito) con i piedi Scarcella evita la capitolazione. Nella ripresa fortunatamente torna sul terreno di gioco Mansueto e dopo 45 secondi copre bene la palla su lancio di Margarito, arriva al limite e in diagonale mette fuori di poco alla destra di Tirelli. Risposta della Lazio con un tiro da lontano di Pinheiro, parata in due tempi di Margarito. Al quinto doppia occasione Italcave: tiro dalla distanza di Belam, respinge il portiere sui piedi di Pereira, palo. La gara si accende a 7 dalla fine. Prima Taninha spara su Margarito in uscita, dall'altra parte Pereira e Mansueto sfiorano il nuovo vantaggio. Ancora più vicino ci va Belam, su assist di Mansueto in contropiede, supera Tirelli ma colpisce il palo. A un minuto dal gong Marangione conquista il sesto fallo, Ion col tiro libero si lascia ipnotizzare da Scarcella. Ai rigori sbagliano Ceccobelli e Mansueto al primo tiro. Poi Ion tira alto e la Lazio è implacabile.

Questo il commento di Tony Marzella al termine del match. "La fotografia del nostro momento, soprattutto nel girone di ritorno, è tutta in questa gara. Al netto delle defezioni e dei recuperi in extremis (Margarito, Pereira e Mansueto a gara in corso), possiamo tranquillamente dire che se sbagli tanto alla fine sei condannato. Questo è successo: ci sono state tante palle gol ma non siamo riusciti a concretizzarle. Dispiace perché i rigori sono una lotteria, questa volta ha premiato la Lazio. Della prova da parte delle ragazze salvo tanto, uscire così fa male ma lo abbiamo fatto a testa alta. Se avessimo vinto nessuno poteva storcere il naso. Ora bisogna ripartire da questa gara per sistemare ciò che non ha funzionato e fare in modo di chiudere al meglio il girone di ritorno e arrivare ai playoff scudetto, magari recuperando altre ragazze".

ITALCAVE REAL STATTE-LAZIO 1-3 d.t.r. (1-1 p.t., 1-1 s.t.)
ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Belam, Pereira, Violi, Mansueto, Russo, Ion, Marangione, Girardi, Gallo. All. Marzella
LAZIO: Tirelli, Barca, Sabatino, Agnello, Pinheiro, Ceccobelli, Beita, Taninha, Xhaxho, Grieco, Vanelli, Scarcella. All. Chilelli
MARCATRICI: 2'57'' p.t. Mansueto (S), 15'38'' Xhaxho (L)
SEQUENZA RIGORI: Ceccobelli (L) parato, Mansueto (S) parato, Taninha (L) gol, Ion (S) fuori, Xhaxho (L) gol
AMMONITE: Pereira (S), Beita (L), Xhaxho (L), Pinheiro (L)
NOTE: al 19'31'' del p.t. Scarcella (L) para un tiro libero a Belam (S), al 18'52'' del s.t. Scarcella (L) para un tiro libero a Ion (S)
ARBITRI: Antonella Manca (Sassari), Sara Lucia (Aosta)
CRONO: Marco Criscione (Bergamo)
MRB.it Tag:
real statte
calcio a 5
tony marzella
lazio