Mele, 'Non possiamo più nasconderci. Per la C la lotta è ancora a tre'
AZ PICERNO | Il team manager del Picerno intervistato da LaSiritide.it
Serie D Tutte le News
Calcio Tutte le News
Antonio Mele - foto Web
Redazione MRB.it | 12 Marzo 2019 - 13:53
"Ormai non possiamo più nasconderci. D'altronde, come ha detto anche il mister, arrivati a questo punto, finire ai play-off significherebbe fallire le ultime 8 partite" - ha dichiarato il team manager del Picerno Antonio Mele a LaSiridite.it, in un articolo firmato dal giornalista Gianfranco Aurilio.

Sulla corsa verso la promozione in Serie C. "Per me la lotta è ancora a tre" - ha aggiunto il dirigente - "È normale che per il Taranto ormai sia diventata una missione quasi impossibile poiché 8 punti su di noi sono tanti, e in quanto dovrebbe recuperarne 4 sull'Audace. Insomma, dovrebbe sperare nel crollo di due squadre e non è semplice. Anche perché il Cerignola è un rullo compressore e noi, che abbiamo il miglior attacco e la seconda difesa del girone, stiamo facendo ancora meglio".

Cerignola e Taranto. "Onestamente mi preoccupa più il Cerignola, perché 4 punti in 8 partite sono recuperabili e in più sono una squadra davvero forte, che gioca e che ha giocatori forti che non sbagliano le partite importanti. Il Taranto ha sbagliato qualche partita all'inizio e adesso, dopo la sconfitta col Gravina, si è un pò allontanato. I numeri al momento dicono questo. Tuttavia, Audace e Taranto sulla carta si equivalgono e sono due squadre davvero forti".

Giacomarro. "Per lui i dettagli sono fondamentali: segnala immediatamente anche se vede una sola bottiglia d'acqua in meno. Giacomarro batte sempre su un tasto: l’aspetto mentale. La squadra pare averlo recepito".
MRB.it Tag:
az picerno
serie d
antonio mele