Panarelli, 'Contro la Gelbison sarà una partita molto impegnativa'
VERSO TARANTO-GELBISON | Il tecnico rossoblù parla alla vigilia di Taranto-Gelbison
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Luigi Panarelli in conferenza stampa
Redazione MRB.it | 17 Novembre 2018 - 14:12
"La Gelbison è una squadra che ha un'ossatura centrale composta da giocatori di esperienza, che questa categoria la conoscono molto bene". Queste le prime parole di Luigi Panarelli nel corso della conferenza stampa tenutasi alla vigilia di Taranto-Gelbison. "Ha vinto a Nardò" - ha aggiunto il tecnico - "ha fermato il Picerno e ha vinto anche contro l'Altamura. Sta disputando un campionato sopra le attese e per noi sarà una partita molto impegnativa".

Turnover? "Io schiero sempre la migliore formazione, quella che penso che possa dare qualcosa in più per la causa del Taranto. Poi in questi giorni si sono fermati anche Albanese e Ferrara, domenica farò le mie valutazioni e poi capirò come disporre la mia squadra in campo".

Problema in fase difensiva? "Che prendiamo qualche gol di troppo è un dato di fatto. Ma ho sempre pensato che il primo difensore sia l'attaccante. Parlando della gara di mercoledì scorso, a caldo dissi che nella ripresa ci fossimo abbassati troppo ma rivedendomi la partita, devo dire che non è stato così. Fino al 30', prima del gol del pareggio, siamo stati sempre in partita. Resta il fatto che possiamo ancora crescere molto e che stiamo lavorando per farlo".

Pubblico ed emozioni. "Il mio sogno nel cassetto è sempre stato quello di allenare di Taranto. Quando sono arrivato qui ero consapevole dell'importanza dell'impegno ma sapendo anche che ci sarebbe potuta essere una svolta personale. Le emozioni le faccio trasparire poco, perchè ad ogni gol c'è qualcosa dentro di me che devo frenare, essendo sia tifoso di questa squadra ma anche l'allenatore. Il pubblico? Sono felice che ci stia vicino ad ogni gara".

Come riportare i tifosi allo stadio? "Credo che quando uno è tifoso del Taranto, lo è in qualsiasi momento" - ha dichiarato il tecnico - "quindi la gente che non viene allo stadio non la reputo tifosa. Ma in questo momento mi preoccupo di più di chi viene a sostenerci rispetto a quelli che mancano".

Fiducia a Cavalli. "Non ho visto sue incertezze sui gol subiti. Forse ha sbagliato qualche rinvio ma in quelle circostanze devono essere bravi anche i nostri difensori a metterlo nelle condizioni di non fare errori. E' comunque il portiere del Taranto, va sostenuto e bisogna dargli fiducia. Tenendo anche conto che quello del portiere è un ruolo molto delicato".
MRB.it Tag:
taranto-gelbison
taranto fc
luigi panarelli
serie d