Conosciamo i nostri avversari: ecco il Team Altamura
VERSO TEAM ALTAMURA-TARANTO | I giocatori di Dibenedetto dovrebbero affidarsi al 4-3-3
Serie D Tutte le News
Calcio Tutte le News
Dibenedetto - foto Luca Barone
Emiliano Fraccica | 14 Novembre 2018 - 10:00
Altamura che non arriva in condizioni ottimali per incontrare una contendente alla promozione come il Taranto: nelle ultime quattro gare solo due punti raccolti, 2 gol segnati contro i 6 subiti, crollo in classifica fino alla settima posizione e Picerno già lontano 7 punti.

Tutto questo è costato il posto a Claudio De Luca, che questo lunedì ha ricevuto la notifica di esonero.
Per mercoledì Dibenedetto, che per l’occasione farà da giocatore-allenatore alla Ryan Giggs, potrà contare su quasi tutta la rosa, eccezion fatta per Caramuta, l’under classe ‘99 è ancora alle prese con qualche problemino fisico e non sarà della partita.

Non crediamo ci saranno grossi stravolgimenti nell’undici che affronterà il Taranto, Dibenedetto potrebbe partire dalla panchina per poi “farsi entrare” a match in corso, la formazione dovrebbe essere la seguente (4-3-3): Scarano; Ferrante, Errico, Caldore, Vaccaro; Guadalupi, Montemurro, Clemente; Leonetti, Palazzo, Gagliardi.

L’Antonio D’Angelo (intitolato al calciatore nativo di Altamura che, tra le altre, ha indossato la maglia del Taranto e che, nell’ottobre del 1980 morì in un incidente d’auto) è attualmente uno stadio ostico per gli ionici: in 8 precedenti a cavallo di serie C2 e D i rossoblu sono riusciti a vincere solo una volta, centrando 3 volte il pareggio e subendo ben 4 sconfitte.
La sconfitta più recente risale alla scorsa stagione, quando i biancorossi erano allenati proprio da Luigi Panarelli, oggi seduto sulla panchina opposta. La partita si apre subito con il gol dei padroni di casa, un tiro di Ostuni deviato da un difensore, ma dopo sette minuti arriva il pareggio di Pera, un facile piazzato dall’area piccola su cross rasoterra. A metà ripresa però un ingenuo mani in area ionica concede il penalty ai biancazzurri, trasformato perfettamente da Aliperta. Era una delle giornate iniziali di campionato, già infervorava la contestazione contro Bongiovanni e Zelatore e si aprivano le prime crepe della gestione Cozza.

Il Taranto però saprà prendersi un’adeguata rivincita, anche con gli interessi, se vogliamo: nei playoff di sei mesi fa infatti i rossoblu sbancano il D’Angelo per la prima volta nella loro storia con un secco 0 a 2. Al 21’ altro mani in area e altro rigore per l’Altamura, si presenta di nuovo Aliperta ma stavolta calcola male le misure e calcia fuori. Al 34’ il Taranto passa in vantaggio con una potente rasoiata di Marsili. Il centrocampista si ripeterà al 67’, quando con una potente botta da calcio di punizione disintegra la porta siglando la sua doppietta personale. Grazie al successo il Taranto passa in finale playoff contro la Cavese.
MRB.it Tag:
team altamura-taranto
team altamura
serie d