Il bicchiere mezzo pieno
LE VOCI DI MRB.IT | Nel mare dei commenti e delle riflessioni sulla sospensione della gara di domenica...

  • Roberto Orlando
  • 06 Novembre 2018 - 10:15
 
Nel mare dei commenti e delle riflessioni sulla sospensione della gara di domenica e delle conseguenze e dei contraccolpi sulla squadra e sul campionato se ne sono dette tante e di tutti i colori. Mancava soltanto dare la colpa alle scie chimiche e poi il quadro era completo: di sicuro chi sa vedere in una crisi una possibilità avrà già archiviato questo sfortunato episodio (parliamo qui dell’incidenza statistica sul Taranto) e sarà andato oltre.

Nella mezz’ora di Fasano il Taranto ha dimostrato una buona tenuta di gara e il vantaggio non è stato frutto del caso: il tecnico Panarelli ha saputo sopperire alle importanti assenze a centrocampo di Marsili e Manzo schierando comunque una formazione offensiva con l’inedita coppia centrale Massimo – Bonavolontà (i due si erano trovati a giocare insieme per una mezz’oretta a Cerignola, ininfluente lo scampolo di gara contro il Gragnano) che a conti fatti ha ben girato. L’under ha fornito buoni spunti sulle giocate in verticale e i tre dietro Favetta hanno fatto utile densità a centrocampo in fase difensiva. Nonostante, ci teniamo a ripeterlo, questa squadra non sia una corazzata, riesce a sopperire a limiti e defezioni grazie al lavoro e alla perspicacia del suo tecnico, uno dei veri punti di forza.

La gara da recuperare, le squalifiche ancora da scontare e la classifica (falsamente) falsata lasciano il tempo che trovano: domenica prossima contro il Gravina (strapazzata in casa dalla capolista Picerno) Panarelli potrebbe (dovrebbe?) riproporre l’undici di Fasano, con il vantaggio di un’altra settimana di lavoro a disposizione per aumentare l’affiatamento e i movimenti soprattutto a centrocampo. Un’altra settimana da dedicare attentamente al proprio lavoro senza pensare all'avversario: Fasano è il paradigma della voglia di ben lavorare della squadra e dell’intero staff jonico e fa solo ben sperare per le prossime gare. Tutto il resto sono solo le chiacchiere di chi vive un tristissimo vuoto intellettuale.
MRB.it Tag:
taranto fc